Macchina di S. Rosa. I dettagli del trasporto del 2022

NewTuscia – VITERBO – Trasporto della Macchina di Santa Rosa, questa mattina in conferenza a Palazzo dei priori i dettagli del tragitto del 2022 a distanza di sei giorni dall’evento.

Viterbo si prepara al primo trasporto dopo lo stop forzato a causa della pandemia degli ultimi due anni, e così la sua sindaca: Chiara Frontini, emozionata, ha presentato le novità di questa edizione che prevedono una donna per la prima volta a portare la fiaccola  Lux Rosae in un breve tratto e un percorso allungato.

“Su viale Marconi sia per ragioni di carattere pubblico, dato che il 3 settembre è sabato e ci aspettiamo una grande quantità di pubblico, sia per ragioni di sicurezza sanitaria, allungare il percorso significa poter diluire le presenze su più metri quadrati”. Sarebbero circa 700 metri in più in un percorso che arriverà alla suddetta piazza partendo da San Sisto e procedendo per le tappe a piazza Fontana Grande, piazza del Plebiscito, piazza delle Erbe, di fronte alla chiesa del Suffragio, piazza Verdi. La macchina verrà girata verso viale Marconi e si procederà verso gli Almadiani per poi arrivare a piazza del Sacrario e ritorno verso il teatro Verdi. Per affrontare il ritorno che presenta circa 5 metri di dislivello in salita verranno usate le stesse corde che serviranno per affrontare l’ultimo tratto verso la chiesa di Santa Rosa.

La dedica di quest’anno va ovviamente ai caduti a causa del Covid, ma anche a tutti i popoli oppressi dalle guerre e al facchino Ubaldi scomparso lo scorso novembre. Ci saranno girate dedicate alla memoria di  Renzo Lucarini, Contaldo Cesarini, di monsignor Chiarinelli, del maestro Roberto Ioppolo, dei giornalisti Patrizia Coppa e Mario Cipolloni e dei facchini Massimo Taratufolo, Giuseppe Buzzi, Mario Ferri, Paolo Laezza, Armando Roselli, Giovanni Fetoni,  Luigi Albano, Paolo Piergentili,  Alessandro Radanich, Aurelio Bruni, Luciano Scardozzi, Luigi Scorsini e Rolando Venanzi.

A palazzo dei Priori vi saranno presenze limitate per assistere al trasporto, in compenso “tra piazza del comune, piazza del teatro e piazza dei caduti ci saranno 80 posti a sedere dedicati alle categorie protette, più altri 60 posti al comune per le persone sorde e 90 per i nove centri polivalenti che insistono sul territorio comunale”. Saranno presenti maxischermi nelle piazze.

la macchina inoltre tornerà in bianco e le cene dei facchini si svolgeranno per motivi di sicurezza sanitaria dopo il trasporto e non prima come accadeva solitamente.

Madrine della serata le campionesse di pattinaggio Ludovica Delfino e di Mudai thai Sveva Melillo. Ricordiamo che per chi non potrà vivere l’evento in presenza, dato che i biglietti sono stati venduti in poco tempo, ci saranno le dirette su Tv2000 al canale 28 del digitale terrestre e sul canale 157 di Sky.