Etruria Musica Festival: grande chiusura con Andrea Brunori al pianoforte a Santa Maria in Castello

NewTuscia – TARQUINIA – Un grande finale per una rassegna che ha incantato il pubblico di Tarquinia, accendendo con le note tanti scenari della città etrusca e persino raggiungendo la vicina Tuscania: mercoledì 31 agosto si chiude l’edizione 2022 dell’Etruria Musica Festival e l’ultimo appuntamento, nella splendida cornice della chiesa di Santa Maria in Castello, è affidato al talento al piano di Andrea Brunori.

A partire dalle 21 e 30, Andrea si esibirà in un repertorio complesso ma di grande impatto sul pubblico, affrontando brani di autori che rappresentano dei capisaldi per la musica delle rispettive epoche: Bach e Chopin.

Nella seconda parte del concerto il pianista sarà affiancato da due straordinari musicisti, Gianluca Capitani alla batteria ed Emanuel Elisei al clarinetto e sassofono: con questo particolare ensemble eseguirà una selezione dalle Variazioni Golberg di J. S. Bach in un arrangiamento originale e coinvolgente da lui stesso realizzato.

Pianista, arrangiatore e compositore, Brunori si è esibito in Italia, Francia, Svizzera, Olanda, Cina e Corea del Sud, dove ha tenuto numerosi concerti e Corsi di perfezionamento in pianoforte. Svolge intensa attività sia come solista – con collaborazioni prestigiose con Direttori quali Peter-Lukas Graf, Michele Marvulli o Stefano Vignati – che in formazioni cameristiche. Dal 2001 è direttore artistico dell’Etruria Musica Festival, di cui è anche il fondatore.

L’Etruria Musica Festival è organizzato dall’Associazione culturale musicale SoundGarden e WOW Records, con il finanziamento di Regione Lazio-Lazio Crea, INPS Fondo PSMSAD, Comune di Tarquinia e Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, con il patrocinio del Comune di Tuscania e la collaborazione dell’Orchestra da Camera di Mantova.