L’Arma dei Carabinieri all’11° Fiera campionaria mondiale del peperoncino di Rieti

NewTuscia – RIETI – In occasione dell’Undicesima edizione della Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino, che animerà la città di Rieti dal 24 al 28 agosto 2022, grazie alla disponibilità dell’ente organizzatore sarà presente, tra gli oltre 150 stand, anche un gazebo dedicato alla Benemerita.

La manifestazione, patrocinata dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, vedrà infatti una rappresentativa dell’Arma dei Carabinieri composta, oltre che dai militari “Territoriali”, anche da quelli della specialità “Forestale” e del “Comando Tutela Agroalimentare”, a disposizione dei cittadini per rispondere a curiosità e domande sui compiti espletati nel settore agroalimentare.

Il Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri è la “Grande Unità” dell’Arma che opera in difesa del patrimonio agro-forestale italiano, nella tutela dell’ambiente e del paesaggio, nel controllo sulla sicurezza della filiera agroalimentare e nel contrasto delle cosiddette “ecomafie”.

Le attività di controllo e ispezione svolte dall’Arma nello specifico settore agroalimentare, oltre che a tutela della salute del consumatore, sono volte alla prevenzione e repressione delle frodi in danno della qualità e genuinità dei cibi. Si rivolgono a vari settori produttivi (lattiero-caseario, zootecnico, vitivinicolo, oleicolo, etc.) e sono finalizzate a verificare il rispetto della Politica Agricola Comunitaria, dei requisiti di tipicità (DOP, IGP, STG) dell’agricoltura biologica e delle norme di etichettatura per la corretta rintracciabilità.

Ieri, in occasione dell’inaugurazione dell’evento, lo stand è stato visitato anche l’ambasciatore del Vietnam in Italia, Duong Hai Hung al quale il Tenente Colonnello Irene Davì Comandante del Gruppo Carabinieri Forestali di Rieti ha illustrato il ruolo e i compiti dei Reparti speciali dell’Arma che concorrono nello specifico settore della tutela agroalimentare. 

Le frodi alimentari, oltre ad essere potenzialmente nocive per la salute dei consumatori, possono rappresentare un danno economico per gli operatori del settore e, più in generale, per l’intero assetto produttivo del Paese. Ecco perché l’attività di tutela del consumatore nella filiera agroalimentare, vale a dire l’insieme degli eventi che l’alimento subisce a partire dalla fase di produzione e raccolta della materia prima, fino al consumo finale, si conferma essere uno degli obiettivi principali della specialità Forestale dell’Arma dei Carabinieri.

Nella mattinata odierna ha fatto visita allo stand anche il Generale di Brigata Daniel Melis Comandante del Comando Carabinieri Tutela Agroalimentare, che si articola su tutto il territorio nazionale con Reparti a Roma, Torino, Parma, Salerno e Messina.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito istituzionale all’indirizzo:

https://www.carabinieri.it/chi-siamo/oggi/organizzazione/tutela-forestale-ambientale-e-agroalimentare/comando-tutela-agroalimentare

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21