NewTuscia – MONTEFIASCONE – Per la rassegna ApritiTuscia del Teatro Null, venerdì 26 agosto alle 21,15 alla Rocca dei Papi di Montefiascone, arriva la nuova edizione dello spettacolo “Naufragio con spettatori” sulla fine del Titanic di Gianni Abbate.

“Ci fu un episodio” – dice Abbate – “Che dai contemporanei fu sentito come una prova generale della fine del mondo in un atto unico: il naufragio del Titanic il 15 aprile 1912 per la collisione con un iceberg. La nave era allora la più alta espressione tecnica, e a bordo c’erano oltre ai milionari che si potevano permettere una traversata transoceanica in super lusso, tanta povera gente stipata nella terza classe. Erano emigranti in cerca di fortuna. Di colpo, nell’immaginario collettivo, l’arroganza del progresso si venne a scontrare con il panico, il massimo del confort per i ricchi con la distruzione, l’automatismo con la catastrofe. Fu la fine della “bella époque”. Quella che venne dopo non fu la fine del mondo, ma la prima guerra mondiale. In “Naufragio con spettatori”, si dà voce soprattutto a quella terza classe, dove si sa, non c’è mai abbastanza latte, mai abbastanza scarpe, mai abbastanza coperte, mai abbastanza spazio per tutti e dove l’acqua arriva per prima, ma di posto, nei battelli di salvataggio, per loro non ce n’è. Così, per cantare la disperazione e l’impotenza della povera gente, ho scelto le sonorità rock blues, con tanto di chitarra elettrica ed effetti speciali. E’ uno spettacolo, che mette ancora una volta in luce l’impotenza dell’uomo difronte ad eventi naturali catastrofici e proprio per questo ancora di straordinaria attualità”. Durante il concerto-spettacolo saranno proiettate immagini del Titanic. Gli spettatori, come se si trovassero a bordo del Titanic, dove, tra un resoconto particolareggiato sul naufragio in diretta e un brindisi con un bicchiere di buon vino, affonderanno tutti amabilmente nelle acque oscure e gelide dell’oceano, sulle note elettriche composte e suonate dal M* Fabio Barili. Info: 3471103270, iportidellateverina.it.