Grazia Di Michele chiude Enocinema 2022

La cantautrice sabato 13 agosto a San Martino al Cimino per presentare il suo libro di racconti Rose, principi e serpenti

NewTuscia – VITERBO – Sarà Grazia Di Michele a chiudere la seconda edizione di Enocinema 2022, l’evento del Tuscia Film Fest dedicato alle parole, ai libri e al racconto delle eccellenze del territorio della Tuscia.

La cantautrice sarà sabato 13 agosto 2022 (ore 21.15ingresso libero fino a esaurimento posti) nel cortile di Palazzo Doria Pamphilj a San Martino al Cimino, per presentare il suo libro Rose, principi e serpenti.

Come in ogni appuntamento di Enocinema il pubblico potrà degustare durante la presentazione una selezione di vini delle migliori realtà vitivinicole della Tuscia: sabato 13 agosto sarà la volta della cantina Antonella Pacchiarotti.

Trentatré racconti brevi o brevissimi, divertenti o paradossali, in continua oscillazione tra il sogno e il disincanto.

Uno studioso folle vuole dissezionare il cielo per trovarne i confini. Un bambino, novello Adamo, inventa nomi nuovi per le cose del mondo, ma gli adulti non lo capiscono più. Gli archeologi del futuro rinvengono i resti dell’umanità estinta, attaccata allo smartphone persino nella morte. Una donna viene respinta perché ha sei dita per mano (e per piede) e mette in atto una sottile vendetta.

Rose, principi e serpenti è spazio di vita e di lotta per una lunga serie di personaggi “in cerca d’amore”: filiale, erotico, materno, in tutte le componenti che può restituire il prisma della vita di coppia: dal colpo di fulmine alle varie tonalità dell’amore infelice, sino alla suggestione di uccidere il proprio partner – pensiero distruttivo, ma a tinte tragicomiche.

Dopo gli appuntamenti di San Martino al Cimino, l’estate del cinema del Tuscia Film Fest proseguirà a settembre a Viterbo con Io e Pasolini. I protagonisti del cinema italiano ricordano PPP.

Nel cortile del Palazzo dei Priori Stefano Fresi (venerdì 9 settembre), Valentina Lodovini (sabato 10 settembre) e Vinicio Marchioni (sabato 17 settembre) – in conversazione con Enrico Magrelli in tre incontri intervallati da brevi letture – racconteranno la loro personale visione del mondo pasoliniano e il rapporto di Pier Paolo Pasolini con le figure femminili protagoniste delle sue opere, con i media e con il cinema.

Tutti gli appuntamenti avranno inizio alle ore 21 e saranno a ingresso libero fino a esaurimento dei posti.