Grotte di Pastena, Collepardo, Pozzo d’Antullo e Certosa di Trisulti: gli eventi del fine settimana di Ferragosto

NewTuscia – ROMA – Durante il fine settimana di Ferragosto proseguono  le attività e gli eventi alle Grotte di Pastena, di Collepardo,  al  Pozzo d’Antullo e alla Certosa di Trisulti, gestite dalla società regionale LAZIOcrea. Inserite all’interno del Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, i tre siti rappresentano uno straordinario complesso naturalistico a pochi chilometri da Roma. Le Grotte di Pastena sono definite tecnicamente come “grotte di attraversamento”, completamente percorribili dall’inghiottitoio fino alla risorgenza. Il Pozzo d’Antullo, è una grandiosa voragine di origine carsica (diametro superiore di circa 140 m, perimetro superiore 370 m, profondità circa 60 m) creatasi a seguito dello sprofondamento della volta di una grotta.  Infine la Grotta di Collepardo affascina con le maestose volte ricche di stalattiti multiformi, che spesso si collegano alle stalattiti che si innalzano verso di loro, in un processo lentissimo e ancora attivo.

La Certosa di Trisulti recentemente riaperta dalla Regione Lazio risale agli inizi del 1200, quando papa Innocenzo III assegnò ai Certosini della primitiva  abbazia benedettina fondata da san Domenico di Sora poco prima dell’anno Mille, a poca distanza dall’attuale complesso. Due secoli dopo, nel 1204, venne costruita l’attuale Certosa, con al centro la chiesa di San Bartolomeo consacrata nel 1211, di cui si conserva il leone proveniente dall’originario protiro, oggi posto sulla cordonata di fronte al cosiddetto palazzo di Innocenzo III, nei cui ambienti medievali è oggi la Biblioteca Nazionale della Certosa. Tra gli edifici spicca la Farmacia settecentesca che testimonia l’attività principale della Certosa fino in epoca moderna, relativa alla produzione di medicamenti e liquori.

Nella grande corte, dove domina la fontana settecentesca, è visitabile la chiesa di San Bartolomeo dove sono conservati intorno alla navata due preziosi cori lignei realizzati da maestri certosini, il primo della metà del Cinquecento, il secondo del 1688. Alle pareti dipinti e affreschi che rappresentano glorie dei santi tra cui domina quello raffigurante il martirio dei certosini a Londra, dipinto con eleganza rubensiana e drammatico realismo ancora dal Balbi intorno al 1863.

Di seguito il programma per i quattro siti:

GROTTE DI PASTENA:

Sabato 13 agosto evento astronomico “Il cielo stellato e le costellazioni estive” (dalle 21.30 alle 23.30 circa) a cura dell’Osservatorio astronomico di Campo Catino.

POZZO D’ANTULLO:

Sabato 13 agosto alle ore 11:30 visita naturalistica al Pozzo d’Antullo a cura dell’associazione Sylvatica con illustrazione delle principali caratteristiche geologiche, botaniche e faunistiche del sito (durata 1 ora circa).

Dalle 16.00 alle 19.00, animazione per bambini con trampolieri e clown a partire dalle ore 16.00

Domenica 14 agosto dalle ore 11:30 visita naturalistica al Pozzo d’Antullo a cura dell’associazione Sylvatica con illustrazione delle principali caratteristiche geologiche, botaniche e faunistiche del sito (durata 1 ora circa).

Dalle ore 16 concerto di musica classica a cura dell’associazione Musikè con esecuzione di brani classici interpretati dai docenti del Conservatorio “l.Recife” di Frosinone e giovani studenti musicisti.

Lunedì 15 agosto dalle 10 la Sagra delle Fettuccine. Giunta alla sua quarantatreesima edizione, la Sagra delle Fettuccine è un appuntamento imperdibile per i visitatori e gli abitanti di Collepardo. L’evento sarà allietato dall’accompagnamento musicale dei Trillanti.

GROTTE DI COLLEPARDO:

Sabato 13 agosto dalle ore 18 incontro “La Fauna Ipogea dei Monti Ernici” a cura del Circolo Speleologico Romano. Saranno presentate le specie di maggior interesse faunistico e biogeografico, i loro adattamenti ed alcuni aspetti della loro biologia.

CERTOSA DI TRISULTI:

Sabato 13 agosto replica dello spettacolo “SAN DOMENICO DA FOLIGNO-SULLE VIE DELL’EUROPA” a cura di TDO Compagnia Teatrale che racconta della prima costruzione dell’omonima Abbazia presso Trisulti.