Tuscia in fiamme. Ieri incendi tra Monteromano/Tarquinia, Tuscania/Marta e Bagnoregio. Profili: “Senza tregua” (video)

NewTuscia – TARQUINIA – Giornata tremenda ieri per i vigili del fuoco della provincia di Viterbo, impegnati con tutte le loro unità tra le zone di Monteromano/Tarquinia, Marta/Tuscania, Vitorchiano e di nuovo Bagnoregio.

Nel primo caso è divampato un vasto incendio diffuso su una superficie di 5′ ettari tra bosco e sterpaglie in località Valle del Mignone. Le attività sono state coordinate dal direttore delle operazioni di spegnimento che ha avuto a disposizione una squadra boschiva e richiesto un elicottero regionale ed un candair.

Nel primo pomeriggio di ieri è iniziato anche un altro incendio sulla strada provinciale 12 Martana nel Comune di Tuscania al confine con il territorio di Marta. Qui sono intervenute una squadra di Viterbo ed una del distaccamento di Gradoli e Tarquinia, coordinati dall’altro direttore delle operazioni di spegnimento. E’ stata utilizzata un’autobotte e richiesto ed intervenuto un altro canadair fino a sera: la superficie totale coinvolta nell’incendio è stata di circa 30 ettari. Qualche paura perché le fiamme hanno rasentato la centrale idroelettrica di Marta, un’azienda agricola ed un agriturismo e diverse strutture agricole adiacenti. Per entrambi gli interventi sono stato richiesti gli interventi anche delle squadre di Protezione civile.

In serata, dopo le 22, i vigili del fuoco sono stati chiamati per un incendio divampato all’interno di una palazzina a Vitorchiano in via della Palombara: sul posto la prima partenza di Viterbo, un’autobotte ed il funzionario di servizio.Sempre in serata nuovo rogo a Bagnoregio. Di nuovo impegnata una squadra dei vigili del fuoco di Viterbo ed una intervenuta da Gradoli. Il rogo è stato localizzato nella valle dei Calanchi ed è stato di grandi dimensioni sul fronte di un chilometro circa, almeno secondo i testimoni. Attendiamo notizie ufficiali per sapere gli ultimi due incendi se sono stato domati.

Il sindaco di Bagnoregio Luca Profili, in prima linea, ha commentato poco dopo le 22: “Senza tregua quest’anno, siamo sul posto insieme a Polizia Locale, vigili del fuoco, Protezione Civile di Bolsena e Carabinieri”. Quindi, intorno all’una di notte: “Aggiornamento incendio (zona Sociano). La situazione è stata contenuta nel limite del possibile grazie all’intervento della Protezione Civile di Bolsena, i Vigili del Fuoco ed alcuni privati, che ancora stanno operando sul posto, la mancanza di vento ha aiutato le operazioni. Sono stati messi in sicurezza agriturismi e abitazioni, grazie al supporto della Polizia Locale e dei Carabinieri. In queste ore notturne è impossibile quantificare precisamente danni o altro che verranno dettagliate nella mattinata di domani, dove, chiederemo se necessario l’intervento aereo. Grazie di cuore a chi, ancora una volta, si è speso per limitare i danni questo ennesimo graffio al nostro territorio“.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21