Il Viterbo baseball under 14 torna da Porto Sant’ Elpidio con un buon 4° posto

Gli under 14 del Viterbo baseball lo scorso fine settimana hanno partecipato al 13° Torneo di Baseball di Posto Sant’Elpidio tornando a casa con un buon 4° posto.

Nella prima giornata del Torneo i viterbesi vincevano agevolmente contro il Padova per 15 a 0, partita dove Leonardo BERTOLLINI batteva un fuoricampo da tre punti. Nella partita del pomeriggio incontrano i padroni di casa del Proto Sant’Elpidio e vincono anche questa partita per 8 a 3.

Il giorno successivo incontrano due delle squadre più forti del Torneo. La mattina il Rimini, (squadra che poi si è aggiudicata il trofeo) e giocano un ottima partita perdendo 4 a 3. Sul monte Ceccariglia teneva a bada le mazze avversarie e i ragazzi del Viterbo  non intimoriti dal blasone del Rimini non mollavano fine alla fine, tanto che nell’’ultimo attacco riuscivano a portarsi sul 4 a 3  non riuscendo a pareggiare su una bellissima giocata difensiva degli avversari.

La partita del pomeriggio contro l’Anzio, definita da tutti la più bella del Torneo, dopo 6 inning finiva 1 a 1 (nel baseball il pareggio non è ammesso, ma visto i tempi stretti dei tornei da regolamento la partita veniva omologata.

Nel primo inning l’Anzio segnava subito un punto, ma da li in poi le difese di entrambe le squadre la facevano da padrone (al termine della partita un solo errore per parte). Al terzo inning Ceccariglia veniva sostituito sul monte da Eighuci di Martino, che per due inning, anche supportato da un splendida difesa, riusciva a tenere a zero  gli avversari, bellissime le prese al volo di Cannata e la prova da interbase di Fortunati.

Sul punteggio di 1 a 0 per l’Anzio il Viterbo aveva terminato gli inning a disposizione dei lanciatori titolari, quindi BERTOLLINI  che fino allora aveva ricevuto 4 inning andava sul monte , dimostrando un spirito di sacrificio fuori dal comune e riusciva , sempre con l’apporto di una splendida difesa, a tenere a zero i ragazzi dell’Anzio.

Nell’ultimo attacco a disposizione, TONTINI sostituiva sul monte per l’Anzio Nardò (che fino a quel momento non aveva permesso al Viterbo di fare punti). TONTINI metteva strike out il primo battitore del Viterbo. FORTUNATI, al turno successivo, riusciva a battere valido poi rubava seconda e terza e, su battuta di BERTOLLINI, segnava il punto del pareggio. Nella successiva difesa l’Anzio riusciva a portare un uomo in seconda ma il nostro lanciatore BERTOLLINI teneva a zero gli avversari.

Nonostante il risultato il Viterbo non accedeva alla finale del primo e secondo posto, perché giunto a pari merito con il Rimini, a causa delle scontro diretto perso, e si qualificava per il girone finale per il terzo posto, dove venivano sconfitti dall’Anzio per 6 a 0. Per una volta non commentiamo la partita ma vogliamo rimarcare un episodio che fa capire lo spirito del baseball e dei ragazzi che lo praticano. Nella partita di qualificazione  con il pareggio avevamo  automaticamente escluso l’Anzio dalla finale per il primo e secondo porto. Nella partita per la finalina, l’Anzio stava conducendo per 1 a 0 e aveva uomini in seconda e in terza. Il Viterbo sostitutiva il lanciatore ormai in difficoltà e il nostro ragazzo demoralizzato  si allontanava a testa bassa e qui i ragazzi davano un esempio di sport dove “AVVEVRSARI SEMPRE MA NEMICI MAI, AMICI PER LA VITA”. I due ragazzi dell’Anzio invece di preoccuparsi della partita correvano ad  abbracciare il nostro lanciatore e lo consolavano dando un concreto esempio di come deve essere lo sport. Complimenti ai nostri “AVVERSARI-AMICI”

Le parole del manager: ”Bilancio del Torneo positivissimo. I ragazzi sono cresciuti e hanno giocato ottime partite nessuno escluso. Sono diventati una vera Squadra e un gruppo coeso e forte come hanno dimostrato nelle due partite nello stesso giorno contro Rimini e Anzio quando a tutti è stato chiesto il 110% e loro hanno dato ancora di più soffrendo e dando l anima per la squadra fino all’ultimo out, soprattutto nella partita contro l’Anzio, dove Tabarrini ha voluto rimanere in campo nonostante uno stiramento al polpaccio, BERTOLLINI è salito sul monte, non certo il suo ruolo, Fortunati ricevitore la sua seconda esperienze in quel ruolo, Cannata che prendeva due splendide palle al volo e tutti gli altri che sarebbe troppo lungo nominare. I nuovi ragazzi, che hanno iniziato a giocare solo a marzo di quest’anno, hanno fatto gruppo con i veterani creando una vera e propria squadra che è stata la nostra forza. Torniamo a casa con un 4′ posto e il premio per il miglior lanciatore del torneo, Emanuele Ceccariglia e soprattutto tanto tanto divertimento esperienza e consapevolezza nei propri mezzi. Voglio ringraziare la società del Viterbo Baseball Club, nata soltanto quest’anno, che si sta impegnando fortemente per far crescere i ragazzi sia sotto il punto di vista tecnico che quello umano”.

Viterbo B.C.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21