Le giovanili del Flaminia Civita Castellana rischiano di non ripartire

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Nei giorni scorsi si era già sparsa la notizia della difficoltà nel trovare una soluzione per la sistemazione del campo sportivo Casciani Baccanari e degli screzi tra la principale società si calcio civitonica e l’amministrazione comunale.
Lo scontro nasce dalle condizioni in cui versa l’impianto sportivo, che con le prime piogge autunnali diventa costantemente inagibile causa allagamenti.
Il continuo rinvio di allenamenti e gare, genera disagi per gli oltre 400 ragazzi che utilizzano la struttura, nonché per gli avversari che dopo viaggi anche di 70/80 km si vedono rispediti a casa dagli arbitri che non possono che constatare l’impraticabilità del campo.
La situazione è stata ampiamente denunciata dal Flaminia e dalla Jfc Civita Castellana (società che con il Flaminia condivide i campi del complesso Madami / Casciani Baccanari) ma ad oggi nonostante le lunghe trattative tra le società e l’amministrazione comunale non si è trovato il modo di porvi rimedio.
Nei mesi passati il Flaminia aveva già dovuto dirottare diversi match delle giovanili sui campi dei comuni Nepi, Ronciglione e Fabrica di Roma, con conseguenti disagi dei ragazzi e dei genitori coinvolti. A quanto si apprende la dirigenza del sodalizio civitonico, dopo gli ultimi infruttuosi colloqui con l’amministrazione, starebbe vagliando le diverse soluzioni possibili. Le più accreditate prevedono il definitivo trasloco almeno dell’attività giovanile verso uno dei comuni limitrofi, ma non si scarta nemmeno l’ipotesi più drastica e clamorosa della chiusura del settore giovanile, qualora non si riuscisse a trovare una soluzione idonea nei tempi previsti dai regolamenti federali.
Le trattative con le amministrazioni locali dei Comuni adiacenti a Civita Castellana proseguono senza sosta.
Dalla sede di Via E. Minio non trapela alcuna notizia ufficiale o commento di sorta, ma la scadenza del 30 luglio per la comunicazione al Comitato Regionale del campo di gioco per le 4 squadre di Allievi e Giovanissimi per la nuova stagione, è ormai vicina, e senza una soluzione definitiva al problema della disponibilità di un campo da gioco idoneo, qualsiasi scenario resta purtroppo possibile.