Chiara c’è…

Gaetano Alaimo

NewTuscia – VITERBO – Chiara Frontini è partita bene. Non ho avuto ancora modo di avere un contatto post-elezioni con il nuovo sindaco di Viterbo Chiara Frontini ma, indubbiamente, la sua partenza è stata molto positiva.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è frontini.jpg

E non mi riferisco in primis alla misura (di competenza governativa nazionale) di prorogare lo stop alla Tosap (tassa di occupazione di suolo pubblico) ai commercianti vessati da due anni di Covid ma, in generale, all’approccio che sta avendo con la città.

Sotto gli occhi di tutti i Viterbesi ci sono la giunta a tempo di record (senza altri membri se non quelli delle liste vincitrici, come aveva promesso) e la sua presenza costante nel territorio, come ha sempre fatto in tanti anni di opposizione.

Conferma questa idea anche l’incontro di poche ore fa da Schenardi con i commercianti viterbesi, in cui è stato detto della programmazione annuale 2023 che scatterà da dopo Ferragosto, e che dà l’idea di una delle parole “magiche” di Chiara: programmazione. Già, programmazione, questa sconosciuta, almeno fino ad oggi. E, quindi, un’altra: “centro storico“. Sì, citato da decenni ma sappiamo tutti in che stato è.

Chiara Frontini sembra fare sul serio sul fronte del recupero dal degrado del centro storico (ha già fatto partire piccoli ma, in realtà, grandi (per il significato) interventi di ripulitura dalle erbacce e di decoro urbano) e della vicinanza costante alle associazioni del territorio (è stata già a vari eventi tra cui l’Unitus, le prove di portata dei Facchini di Santa Rosa, la Confagricoltura, il Rotary club e tanti altri).

Chi mi conosce sa quanto io sia equidistante da giudizi di merito, ritenendomi un giornalista di ispirazione anglosassone e molto legato ai fatti, ma è giusto, appunto oggettivamente, scrivere quello che tanti ritengono, appunto, fatti. Quindi cose reali.

Idem sul fronte della sicurezza. Sua la proposta di allungare il servizio notturno della Polizia Locale fino a Mezzanotte e di andare la prossima settimana al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, in Prefettura, per decidere un Piano straordinario di sicurezza per il centro storico.

Se il buongiorno si vede dal mattino Chiara Frontini sembra un sindaco cosiddetto “decisionista” che, nei tempi che stiamo passando, è l’unica forma di primo cittadino che serva davvero ai cittadini.

Attendiamo … ma forse è la volta buona…



Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21