Aggressione nel carcere di Viterbo, ferito assistente

NewTuscia – VITERBO . Riceviamo e pubblichiamo.

Purtroppo segnaliamo l’ennesima aggressione avvenuta nella regione Lazio, oggi pomeriggio, nel carcere di Viterbo dove  più detenuti hanno violentemente aggredito un assistente della polizia penitenziaria .
Da quando apprendiamo l’appartenente del Corpo di Polizia Penitenziaria è stato trasportato  in ospedale, pare,  in gravi condizioni.
Da quando apprendiamo  si è reso necessario l’intervento del Comandante e Direttore , dato che i detenuti non sono voluti rientare nelle stanze detentive e ,solo dopo alcune ore, la calma è tornata ed il personale di polizia penitenziaria  smontante, trattenuto per l’evento critico  verificatosi,  ha potuto terminare il proprio servizio –
Per la Fns Cisl Lazio il problema è divenuto serio e incontrollato, gli agenti, all’interno dell’istituto, non hanno difese né tutele in nessuna condizione.
Troppi messaggi contraddittori generano caos e delegittimazione del personale di polizia penitenziaria

Il personale è stanco di subire invettive ed aggressioni gratuite dai detenuti che sembrerebbero agire in tale modo perché impuniti.
Questa situazione è intollerabile, non può più tardare un energico intervento del capo del Dap Renoldi e della guardasigilli Cartabia prima che accada qualcosa di davvero irreparabile.