Vicari e Calanca all’apertura della sesta edizione di Civita Cinema

NewTuscia – BAGNOREGIO – Daniele Vicari e Guido Massimo Calanca aprono la sesta edizione di Civita Cinema. Una serata importante segnata dal ritorno del Festival nella location di piazza Biondini.

“Essere qui è un segnale importante – così il direttore artistico Vaniel Maestosi – che ha introdotto l’evento salutando il pubblico di Bagnoregio e auspicando, con coraggio e pazienza, a un futuro fatto del condividere insieme le cose belle. Quindi l’augurio a che presto Civita di Bagnoregio possa essere riconosciuta Patrimonio Unesco”.

Il sindaco Luca Profili ha consegnato ai due ospiti un omaggio del Festival e sottolineato il legame che unisce da sempre il suo territorio al cinema. “Per noi il cinema rappresenta un punto di riferimento. Civita e Bagnoregio hanno una capacità attrattiva per il cinema, come testimoniano i diversi film girati in questo territorio. Con Civita Cinema ripartiamo al massimo con il lavoro nelle scuole dove abbiamo iniziato diversi anni fa”.

Vicari e Calanca, intervistati dal direttore artistico del Festival Glauco Almonte, hanno raccontato del lavoro che li ha portati a ‘Safari Njema’, che racconta le storie dei migranti. Vicari ha poi presentato il suo lavoro, nato durante il primo lockdown ‘Il giorno e la notte’.  Sabato due luglio arriverà la regista Giorgia Farina e a seguire la proezioni del suo ‘Guida romantica a posti perduti’. Quindi domenica 3 luglio la chiusura con Boldi. Inizio di ogni serata, a ingresso gratuito, fissato per le 21.30 a piazzale Biondini. 

Tutte le info su www.civitacinema.it, sulla pagina Facebook @CivitaCinema e Instagram Civita Cinema.