I flauti di Toscanini al Beethoven Sutri Festival

NewTuscia – SUTRI – Proseguono gli appuntamenti del Beethoven Festival Sutri 2022 con il quinto concerto che rappresenta il giro di boa di questa XXI edizione. Organizzato in collaborazione con la Direzione Regionale dei Musei del Lazio, questo particolare evento si terrà eccezionalmente nella prestigiosa Sala di Giove di Palazzo Farnese a Caprarola domenica 3 luglio ore 18 (ingresso libero)e sarà affidato all’ Orchestra “I flauti di Toscanini” diretto da Paolo Totti. L’ensemble, prima orchestra italiana stabile con Direttore ad utilizzare l’intera famiglia del Flauto traverso (ottavino, flauti in Do, flauti in sol, Bassi, Bassi Albisiphon e Flauto Contrabbasso), è nata nel 2003 e vanta più di 300 concerti in tutta Italia e ripetute tournée, sotto la direzione del flautista Paolo Totti che ne è il fondatore e direttore stabile. Il programma del concerto, come suggerito dal titolo “Flauti all’Opera”, sarà un viaggio tra i grandi capolavori della vocalità italiana dal Rinascimento a Puccini. Verranno eseguite le trascrizioni, curate dallo stesso Paolo Totti per ensemble di flauti , di Prologo da “Euridice” di Jacopo Peri, Toccata da “Orfeo” di Claudio Monteverdi, Agitata da due Venti da “La Griselda” di Antonio Vivaldi, Ouverture da “Il Matrimonio Segreto” di Domenico Cimarosa, Sinfonia da “Norma” di Vincenzo Bellini , Concertino per Flauto di Gaetano Donizetti, Coro Muto dalla Madama Butterfly di Giacomo Puccini, Ouverture da “L’Italiana in Algeri” di Gioacchino Rossini , Preludio da “La Traviata” e la  Sinfonia da “Nabucco di Giuseppe Verdi .

L’ingresso è consentito fino a esaurimento posti, con prenotazione consigliata al numero 0761.646052.

Informazioni più dettagliate sul sito ufficiale della manifestazione www.beethovenfestivalsutri.com Contatti: Associazione Amici della Musica di Sutri info@beethovenfestivalsutri.com 

Ufficio stampa 348.1032586  comunicazione@beethovenfestivalsutri.com

Ensemble “I Flauti di Toscanini”
Prima orchestra italiana stabile con Direttore ad utilizzare l’intero Consort della famiglia del Flauto traverso, è nata nel 2003 e vanta più di 300 concerti in tutta Italia e ripetute tournèe tra le quali si segnalano quelle per i nostri Centri Italiani di Cultura di Tunisia, Francia, Germania e Spagna dalle lusinghiere recensioni giornalistiche. Dedicataria di brani contemporanei da parte di Giovanni Veneri, Angela Montemurro, David Fontanesi, Cristina de Santi, Ak2Deru, l’Orchestra spazia dalla musica rinascimentale a sperimentazioni con il Teatro dei registi Gabriele Ciaccia ed Agostino De Angelis e con le arti visive di Paola Marzano. Vanta collaborazioni con Raffaele Bifulco, Emmanuel Rossfelder, Guy Touvron, Nicola Mazzanti, Peter-Lukas Graf, Pino Nese, Monica Finco, Salvatore Vella, Nando Citarella, Il Trio Cardoso, Luca Bellini, Marta Rossi, Andrea Oliva, Paolo Taballione, Mattro Evangelisti, Emmanuel Pahud e l’incisione di tre dischi il primo dei quali (Vientos Y Cuerdas) è la prima incisione italiana di un’orchestra di flauti non autoprodotta nella storia della discografia, il II (Pour un Ami con il grande Guy Touvron solista alla tromba) è stato presentato su Radio Vaticana e Rai Radio 3 ed è realizzato in totale beneficenza per l’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti mentre il III è il primo disco al mondo per Friscaletto (Zufolo popolare Siciliano) solista ed Orchestra in un repertorio di musica colta. L’Orchestra recentemente ha collaborato con il primo esperimento italiano di settore sotto l’egida dell’AGI (Associazione Grafologia Italiana) e della Università di Bari per testare l’impatto emotivo di una esecuzione musicale in concerto sulla grafia degli strumentisti.
Paolo Totti
 è nato e si è formato a Roma compiendo gli studi musicali di Flauto Traverso a pieni voti al Conservatorio Santa Cecilia e laureandosi in filosofia con 110 e lode all’Università La Sapienza. Autore di Saggi monografici, articoli di rivista e revisioni è il Fondatore e Direttore stabile dell’orchestra “I Flauti di Toscanini”, prima Orchestra di Flauti in Italia, per la quale cura tutte le trascrizioni. Ha al suo attivo più di 1200 concerti, gli ultimi 300 dei quali come Direttore al fianco di solisti del calibro di Emmanuel Rossfelder, il Trio Cardoso, Guy Touvron, Nicola Mazzanti, Peter-Lukas Graf, Salvatore Vella, Matteo Evangelisti, Andrea Oliva, Paolo Taballione, Emmanuel Pahud. Membro di commissione in Concorsi flautistici internazionali e Lauree di Conservatorio, ha inciso 6 Cd sempre con musiche in prima assoluta mondiale, gli ultimi tre dei quali realizzati con I Flauti di Toscanini prima incisione italiana dedicata ad una orchestra di flauti nella storia della discografia nazionale. Collabora stabilmente con “Il Teatro dei Colori” per il quale ha composto l’operina “Il Pifferaio Magico” per flauto e colori, singolare sperimentazione di Teatro Nero rappresentata in tutta Italia, e con il regista Agostino De Angelis con cui è particolare la sinergia esecutiva realizzata per i suoi spettacoli itineranti nei più importanti siti archeologici italiani. Testimonial per la azienda artigianale Briccialdi, ha avuto da questa ultima una linea dedicata di sperimentazione e produzione di flauti traversi a taglio grave denominata Magister T88 con il I prototipo di flauto basso Albisiphone mai prodotto in Italia. Ha insegnato Flauto Traverso per 25 anni presso la Accademia Toscanini di Avezzano, di cui è Presidente Onorario, e da oltre dodici presso la Scuola Media ad Indirizzo Musicale Andrea Argoli di Tagliacozzo. Promotore per primo in Italia della formazione giovanile in Ensemble di flauti, è stato chiamato dai due massimi enti didattici flautistici nazionali (Accademia Italiana del Flauto e Falaut Campus) a fondare e curare le due relative orchestre che si riuniscono ed esibiscono in due appuntamenti annuali, ai quali nell’ultimo anno si è unita l’Orchestra di Flauti Duchi di Acquaviva derivante dalla collaborazione con l’omonimo prestigioso festival musicale di Atri, e la prima Orchestra di Flauti dell’isola spagnola di Gran Canaria, presso l’Ateneo Musicale di Santa Lucia. Il M.I.U.R lo ha al contempo individuato per una serie di Convegni filosofici sulla tematica dell’Arte e della importanza della Bellezza nel cammino didattico giovanile che sono stati organizzati dalla Associazione Amica Sofia sotto forma di alto perfezionamento per i Professori stessi. Il suo ultimo libro, “Io sono quel Suono” è dedicato al M° Severino Gazzelloni nel centenario della nascita, e lo sta vedendo impegnato in una serie di presentazioni in tutta Italia sulla tematica della musica contemporanea e l’arte concettuale degli anni ’50 e ’60 in Italia.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21