La comunità di Trevignano Romano accoglie il nuovo parroco Don Piero Rongoni

NewTuscia – TREVIGNANO ROMANO – Domenica pomeriggio, 3 luglio alle ore 18.00, grande festa a Trevignano Romano per l’insediamento del nuovo parroco don Piero Rongoni. La comunità della parrocchia di S. Maria Assunta, accoglierà il nuovo parroco proveniente da Bracciano, dove ha operato con amore, dedizione e passione, lasciando un buon ricordo nella comunità di S. Stefano Protomartire.

     Don Piero è nato a Roma il 6 maggio 1970 e ordinato sacerdote il 25 aprile 2009. È Assistente diocesano per l’Unitalsi.

  La celebrazione del rito d’ingresso del nuovo parroco è un avvenimento di grande rilievo nella vita di una comunità parrocchiale.

     La solenne celebrazione d’insediamento sarà presieduta dal vescovo Romano Rossi, che presenterà il nuovo Parroco, come pastore e guida in questa comunità di Trevignano.

     Il Vicario Giudiziale, darà lettura del decreto di nomina di don Piero Rongoni a Parroco di Trevignano, da parte del Vescovo. Al termine la comunità riunita risponderà: “Rendiamo grazie a Dio”, a cui darà seguito un caloroso applauso di approvazione.

     Trevignano è affacciato sulla sponda settentrionale del Lago di Bracciano, circa cinquanta chilometri a nord di Roma, è meta scelta da tanti romani per una gita al lago e per staccare la spina dal caos capitolino. Trevignano fu costruito su una rupe di lava leucitica all’estremità del cratere di un antico vulcano. Luogo di rilassanti passeggiate, con un lungolago ampio e curato, con spazi verdi, spiagge e zone ombreggiate dove poter sostare, ma anche meta di una gita culturale per la sua storia e la sua architettura medievale,  ricco di tradizioni e di una profonda e antica fede, ma è anche un paese solidale, aperto, una cittadina che vuole continuare a crescere, a costruire una comunità sempre più unita, fraterna e solidale.

     La comunità diocesana fa gli auguri a Don Piero, in questo nuovo cammino di guida spirituale e pastorale, affinché Maria SS. “ad rupes” patrona della diocesi, lo assista a costruire un’autentica comunità di fede, attenta ai bisogni dei poveri e dei deboli, dei giovani e delle famiglie che aspettano d’incontrare un Dio che li ama, nella consapevolezza del nuovo pastore che dà la vita per il suo gregge affidategli, nella continuità e nel servizio.

      Al termine della celebrazione la comunità tutta si ritroverà nella casa del fanciullo per un momento di festa.

     Si invita tutta la comunità di Trevignano a partecipare per condividere questo momento di gioia.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21