Presentazione libro Maria Teresa Muratore

NewTuscia-VITERBO- Nel prezioso foyer del Gran Caffe Schenardi, aperto momentaneamente come luogo d’incontro per la città di Viterbo, restituendo la nuova proprietà  valore alla coesione al dare spazio all’arte e alla cultura, la scrittrice viterbese Maria Teresa Muratore  presenterà il proprio romanzo Un lungo racconto delle corse ritrovate e perse  edito da Nolica Edizioni il prossimo 3 giugno alle ore 18.00; dialogherà con l’autrice la giornalista  Emanuela Scarponi (ingresso libero sino a esaurimento posti – obbligo della mascherina).

Il libro

Dalla quarta di copertina: “Sentirsi giovani ma avere sulle spalle già un numero di anni che richiede di tirare delle somme e ritrovarsi in ospedale e iniziare a dover fare i conti con il tempo che passa, e che non passa mai.

A ragionare con se stesso, come forse non si era mai fatto.

Con gli affetti perduti o che si credevano dimenticati.

Così la vita, tra l’amorevole sostegno degli infermieri e il quasi casuale interessamento del cappellano dell’ospedale, riporta alla mente sprazzi, e chiede il conto, forse di troppe cose.

Finché un giorno per fortuna esce dall’ospedale, ma…”

L’autrice

Maria Teresa Muratore, viterbese, figlia d’arte, biologa di formazione e professione, ha sempre mantenuto viva la passione per la scrittura.

Ha pubblicato tre sillogi poetiche:

Scartini d’amore (Alter Ego Edizioni, 2013)

In terza persona (Augh!Edizioni, 2017)

Io, gli altri, la vita, la morte (Transeuropa Edizioni, 2022)

Due raccolte di raccontini:

Astrazioni dal quotidiano; Alter Ego Edizioni, 2015

Pensieri Vaganti; Dialoghi edizioni, 2020

Un lungo racconto delle cose ritrovate e perse (NOLICA Edizioni, 2021) è il suo primo romanzo breve.