Peste suina, Onorati: “Proficuo incontro con associazioni di categoria”

NewTuscia – ROMA – “Abbiamo appena concluso in Regione un proficuo tavolo di confronto – organizzato di concerto con il capo di gabinetto della Presidenza, le direzioni agricoltura, ambiente e salute – con le associazioni di categoria, che ringrazio per aver prontamente risposto all’invito, sul tema della peste suina africana.

Un pomeriggio in cui abbiamo affrontato in un clima di reciproco ascolto e collaborazione, una serie di punti di interesse per le associazioni, relativi in particolar modo all’attuazione delle ordinanze della Regione Lazio e del Commissario Straordinario: dalle prime misure per il contenimento sul territorio interessato con l’individuazione di una “zona infetta provvisoria” e una “zona di attenzione” alle successive, con l’istituzione di una zona più ampia, sino alle ulteriori di controllo e prevenzione, sia per la “zona infetta” che per la “zona confinante” che ha sostituito la “zona di attenzione”, ampliando l’estensione territoriale interessata.

E’ stato ribadito l’impegno dell’amministrazione Zingaretti a sostegno delle aziende agricole e degli allevamenti suinicoli, con la richiesta da parte dello stesso Presidente al ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Stefano Patuanelli, di indennizzi ed opportune forme di risarcimento, tenendo conto in particolare del divieto di movimentazione di fieno e paglia per almeno 90 giorni al di fuori della zona infetta, oltre all’impossibilità delle aziende agricole di poter svolgere le attività multifunzionali che caratterizzano le imprese agricole presenti nella area romana”.

Lo dichiara in una nota l’Assessora Agricoltura, Foreste, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Pari Opportunità della Regione Lazio, Enrica Onorati.