“Alessandra Troncarelli rappresenta la capacità amministrativa e la forza dell’unità di Viterbo”

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. “Alessandra Troncarelli rappresenta la capacità amministrativa e la forza dell’unità di Viterbo. Si apre un’importante stagione di investimenti per i territori, grazie al Pnrr e alla nuova programmazione europea, e Alessandra è quell’amministratrice che può cogliere queste opportunità nell’interesse della città”. Queste le parole del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso del convegno che si è tenuto ieri pomeriggio all’Hotel Salus Terme. Un incontro che ha visto la presenza del presidente della Regione Lazio a sostegno della candidata sindaco Alessandra Troncarelli. In sala, oltre alla candidata del centrosinistra, anche il consigliere regionale Enrico Panunzi. Al centro del dibattito le amministrative del 12 giugno e i tanti traguardi raggiunti dalla Regione Lazio sia a livello regionale sia a livello locale nel territorio della Tuscia.

“Nel Lazio – ha aggiunto il presidente Nicola Zingaretti – arriveranno 16 miliardi di euro tra Pnrr e programmazione europea e Alessandra è la persona che può pianificare queste risorse in maniera pulita e capace. La partita che dobbiamo giocare è quella di dare a Viterbo una grande donna come sindaco e di dare alle persone, che possono trovarsi in difficoltà, delle opportunità sotto forma di benessere e progetti. Dobbiamo combattere perché i valori costituzionali diventino proposte concrete per i cittadini”.

“Questi ultimi giorni di campagna elettorale – ha concluso il presidente della Regione Lazio – vanno fatti con le scarpe per stare in strada tra la gente, ma anche con il cuore. Dobbiamo guardare le persone negli occhi e aiutarle a ritrovare la voglia di ripartire”.

Piena la sala dell’Hotel Salus Terme dove, oltre ai tanti viterbesi, erano presenti anche gli altri candidati del centrosinistra in corsa per le amministrative nei diversi Comuni della Tuscia.

“Ringrazio il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, per essere qui a Viterbo e per aver scelto di raccontare insieme a me e al consigliere regionale Enrico Panunzi i traguardi raggiunti in questi anni – ha affermato Alessandra Troncarelli -. Tutti traguardi che hanno portato la Regione Lazio a essere una delle più competitive in Italia grazie a una programmazione a 360 gradi”.

“In questi due ultimi anni abbiamo dovuto anche affrontare una prova inaspettata, quella della pandemia. Fin da subito ci siamo adoperati, come Regione, per mettere in atto una politica di contrasto all’emergenza, cercando di porre particolare attenzione verso i cittadini in maggiore difficoltà, i più vulnerabili e più fragili”, ha aggiunto Alessandra Troncarelli.

“Abbiamo arginato le difficoltà, ma allo stesso tempo abbiamo pianificato interventi di ampio respiro. In particolare, per Viterbo penso ai 39 milioni stanziati per l’ospedale Belcolle in modo che possa diventare un Dea di II livello e dotarsi di nuove specializzazioni e strumenti diagnostici – ha spiegato la candidata sindaco -. Abbiamo inoltre puntato alla rivitalizzazione del centro storico con la riqualificazione del complesso immobiliare dei Santi Simone e Giuda, che con l’impiego di risorse ministeriali pari a circa 15 milioni ospiterà un Collegio di Merito per l’università della Tuscia e un centro di accoglienza per le donne vittime di violenza e disagio sociale, e con il recupero dell’Ex Ospedale degli Infermi che, grazie a 45 milioni di euro di risorse, diventerà presto il Borgo della Cultura. Tra i traguardi anche il centro antiviolenza aperto a Viterbo e il primo Centro Polivalente per persone adulte con disturbo dello spettro autistico, vero e proprio punto di riferimento per i più fragili e le loro famiglie”.

“E non ci fermeremo qui. Nei prossimi mesi saranno operativi i bandi della nuova programmazione europea 2021-2027 e arriveranno i fondi del Pnrr, risorse senza precedenti per sostenere gli investimenti, l’innovazione e la ripresa economica. Gli enti locali ricopriranno un ruolo centrale nell’attuazione del Pnrr e la buona programmazione dipenderà sia dalla capacità delle amministrazioni pubbliche di presentare e mettere in atto i progetti sia dalla capacità della Regione di fungere da mediatore per la spendibilità di questi fondi – ha affermato Alessandra Troncarelli -. Avremo pertanto il compito, noi tutti, di promuovere ancora di più la filiera tra istituzioni per attuare una strategia comune e raggiungere gli obiettivi in tempi rapidi”.

“La filiera tra le istituzioni e tra Regione e Comune si rivela, infatti, essere fondamentale per lo sviluppo del territorio; una collaborazione che vogliamo continuare ad alimentare per i prossimi 5 anni in maniera ancora più capillare – ha concluso la candidata -. Siamo una squadra e ringrazio i 239 candidati che sono qui perché vogliono ascoltare le esigenze della nostra città. Noi vogliamo essere rappresentativi di tutti i portatori di interesse. Una squadra che avrà capacità amministrativa e sarà coesa”.

Alessandra Troncarelli