Weekend Vocazionale per i giovani dai 18 ai 35 anni

Una casa vocazionale per i giovani in ricerca

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Dal 19 al 22 maggio, con alcuni giovani, vivranno l’esperienza del weekend vocazionale. Si tratta di una nuova iniziativa che l’equipe di pastorale giovanile e vocazionale vuole proporre a tutti i ragazzi e le ragazze che desiderano mettersi in gioco come cristiani. Quando parliamo di vocazione, vogliamo farlo in senso ampio: leggere la propria vita cristiana come vocazione. Questo è il motivo per cui l’invito è rivolto ai giovani che desiderano leggere la propria vita alla luce di un discernimento cristiano.

La scelta di dedicare più giorni al tema vocazionale, e non un solo incontro, nasce da una riflessione che come equipe abbiamo elaborato: si fa esperienza di Dio nella quotidianità. L’idea che i giovani della nostra diocesi possano trovare una casa vocazionale dove vivere insieme, fare domande, mettersi alla ricerca, pregare e trovare qualcuno con cui condividere i movimenti del cuore, è il progetto vocazionale che desideriamo costruire insieme al vescovo, ai parroci e agli educatori della nostra Chiesa diocesana.

La parola vocazione non deve spaventare. Si tratta in fondo di scoprire che ciascuno di noi è desiderato da Dio, chiamato e accompagnato per sperimentare la propria unicità e metterla a servizio della comunità. La vocazione alla vita cristiana, che poi si declina nelle varie forme di vita, come il matrimonio, il presbiterato, la vita consacrata, è una sfida che la Chiesa in quanto madre deve sempre riconoscere come prioritaria.

Con il tempo ci auguriamo che la nostra casa vocazionale possa essere frequentata liberamente dai giovani e diventare un luogo di incontro che faccia sperimentare ai ragazzi e alle ragazze la bellezza di essere cristiani insieme e gustare la presenza di Gesù risorto nelle relazioni tra noi.

Gli strumenti che si offrono a questi giovani, sono gli strumenti che la Chiesa stessa presenta come efficaci: la Parola di Dio, l’accompagnamento spirituale, la preghiera, la vita comune.