Piritaly 2022, a Ischia di Castro il trionfo del gusto e dei prodotti tipici locali

NewTuscia – VITERBO – Gusto, tradizione e convivialità sono stati gli ingredienti di successo dell’edizione 2022 di PirItaly, la festa dei prodotti tipici locali che si è tenuta presso l’azienda Il Radichino dei fratelli Pira a Ischia di Castro.

Circa 70 espositori da tutta Italia hanno richiamato oltre 900 persone che approfittando di una splendida giornata di sole si sono intrattenuti assaggiando le prelibatezze sapientemente prodotte dalla tenuta Radichino, le cui specialità sono ovviamente i formaggi, prodotti in varie stagionature e gusti. Il tutto accompagnato da pregiati vini di annata, salumi, oli di qualità, miele, conserve e molto altro.

L’idea, come hanno affermato i proprietari, è nata proprio per ringraziare clienti e ristoratori per aver creduto nella bontà e nella genuinità dei loro prodotti, in un’azienda che con tanto lavoro, passione e caparbietà ha ereditato la tradizione di papà Carmelo, caposaldo della famiglia.

Attualmente l’azienda alleva oltre 1500 pecore sarde e 80 capre. Il loro latte viene impiegato per la produzione di 20 tipi di formaggio, di diversa stagionatura e aromatizzazione, come il Pecorino al mirto, alla vinaccia o alla liquirizia di Sicilia. Proprietà riconosciute, che negli anni sono valse importanti riconoscimenti come una delle 36 medaglie d’oro agli ALMA CASEUS AWARDS a CIBUS 2016, per la Toma Reale.

Valorizzazione del territorio ed esaltazione del prodotto locale è un binomio vincente che ha caratterizzato le oltre dieci edizioni di Piritaly, quest’anno ripartito con grande slancio dopo lo stop dovuto alla pandemia. Musica, prodotti tipici, come il gelato al latte di pecora e capra della gelateria Bruzziches, la porchetta Mangrossa di Vetralla e soprattutto gli olii di Canino, Vetralla e Farnese, hanno deliziato i palati di quanti hanno voluto riscoprire i sapori e i profumi di questo angolo della Tuscia, pronta ancora una volta a stupire con le sue prelibatezze eno-gastronomiche.