Carcere, Bonafoni (lista Zingaretti): “Intesa per messa alla prova e pene alternative è passo in avanti per attuazione costituzione

NewTuscia – ROMA – “L’intesa firmata questa mattina presso la Corte d’Appello di Roma è un’ottima notizia che ci permette di proseguire nel cammino per dare finalmente attuazione e concretezza a quanto previsto dall’articolo 27 della nostra Costituzione sulla funzione rieducativa e di reinserimento sociale della pena.

Marta Bonafoni

Significativo che a sottoscrivere il protocollo – che mette a punto una rete per le messa alla prova e le alternative al carcere per le persone in attesa di giudizio – sia una molteplicità di soggetti e istituzioni, dalla Regione Lazio al Comune di Roma, dalle istituzioni giudiziarie alla ASL, dall’università all’ordine degli avvocati. Anche sul tema del recupero di persone che hanno commesso un reato, è fondamentale la rete e la collaborazione tra istituzioni centrali e periferiche, e di queste con il variegato mondo del terzo settore.

Mi unisco ai ringraziamenti nei confronti della Presidente Palmisano e di quanti si sono adoperati in questi anni per dare impulso a questa iniziativa”.

Così in una nota la consigliera regionale del Lazio Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21