Grande successo nel Torneo di Calcio a 5 di serie C del Centro Sportivo Italiano di Terni

Stefano Stefanini

NewTuscia – TERNI – „La Giuseppe e Marco“ di Orte Scalo nel torneo a 5 di Serie C del Centro Sportivo Italiano di Terni,  vince e viene promossa meritatamente in serie B.

Questa la formazione della squadra di Massimo Cardarelli neo promossa La Giuseppe e Marco Orte Scalo: Cifci Braian (capitano), Gonsalves Royson (portiere), Dotsey Daniele Justice, Leonardo Fuselli, Matteo Gordillo, Kebe Bassirou, Kouton Nerman, Alessandro Magnani, Riccardo Tavoloni, Thioune Mouhamad e Yapo Koffi André.

Il Campionato,  organizzato dal Centro Sportivo di Terni,  è “open”, ossia è aperto a tutte le età ed e‘ articolato in tre gironi A dove ci sono le migliori; B le intermedie; C le nuove arrivate.

Nellultima partia vinta da Giuseppe e Marco per  10-1 contro lArcistufo, la formazione ortana ha  sorpassato in classifica il Pes UTD e vinto il girone a 25 punti, con il miglior attacco del torneo, con 67 gol e seconda difesa del Campionato con 37 gol subiti.

La squadra si e’ aggiudicata  anche la classifica marcatori con i 33 goal di Matteo Gordillo , con la media di quasi tre gol a partita. Inoltre da mettere in evidenza che la Giuseppe e Marco è la squadra più cosmopolita del torneo con 8 italiani, 9 africani,  1indiano, 1peruviano ed 1 albanese.

In gergo sportivo: Sorpasso all’ultima curva di Oro & Argenti ai danni del Leicesterni che vengono estromessi dai Playoff (si dovranno accontentare della Mitropa Cup).

Come riportato da Terni Laeague – Centro Sportivo Italiano Terni, il Mo Te Pungo spinge la Libertas Tacito fuori dai primi due posti e il PES United (che esce sconfitto da una super Albiceleste) può tirare un sospiro di sollievo. Tutti i verdetti e la proiezione verso i prossimi Playoff e Mitropa Cup

Calcio a 5 – Serie C – L’ultima giornata ci ha regalato emozioni e sorprese inaspettate, ma anche conferme. Si è recentemente concluso  quello che possiamo definire il campionato più in bilico ed entusiasmante di questo clausura aspettando dei Playoff che si preannunciano infuocati.
CHI VA IN SERIE B: Alla vigilia gli occhi erano puntati sui due match di Terni Est. Nonostante il grande rispetto verso Arcistufo (ultimo sì, ma con 8 punti e mai domo per tutta la stagione) l’impegno della „Giuseppe e Marco“ di Orte Scalo  appariva più agevole e soprattutto senza implicazioni dell’avversario.

E infatti il campo ha parlato di un Arcistufo gagliardo nel primo tempo,  capace di vender cara la pelle e far soffrire i laziali che poi, nella ripresa, si sono scatenati sulle ali di Matteo Gordillo che con 7 gol beffa anche Batini e si porta in vetta alla classifica cannonieri. 


La Giuseppe e Marco corona così la propria impresa fatta di crescita costante dallo scorso Maggio (dalla ripartenza post Covid) e vanno fatti i complimenti al gruppo orchestrato dal buon Massimo Cardarelli per un obiettivo importante.

Questo è un gruppo che ha spinta, forza, qualità e freschezza atletica ed il futuro è dalla sua parte. In finale (che varrà per il titolo di campione della Serie C) ritroveranno quel PES United che li aveva “beffati” in un polemico 5-1 poche settimane fa. 
Il PES è secondo però perchè scivola contro la Seleccion Albiceleste: ma andiamo con ordine perchè prima di loro in campo era scesa la Libertas Tacito che vincendo avrebbe potuto provare a gocdere di un eventuale svarione successivo dei ragazzi di Bravini. 

Il Mo Te Pungo che ha fronteggiato la Libertas Tacito cosa si giocava? Evitare il primo turno di Mitropa Cup e andare in semifinale. E così è stato. Già, perchè gia arrivati al campo notiamo come la Libertas Tacito porta con se solo cinque unità, senza portiere e senza alcuni big e di conseguenza la strada è già in salita. Nonostante ciò ai cinque in campo c’è poco da dire: capaci di chiudere il primo tempo davanti per 2-3 e onorando al massimo la maglia. Nella ripresa però si fa preferire il Mo Te Pungo soprattutto grazie al Capitano Bracchini che segna 4 gol (in totale in Serie C ne ha fatti 19) che insieme a Santori (doppietta) e alla rete (la prima) di De Salvatore condannano gli avversari e fanno festeggiare anzitempo il PES United. 
Ed è così dunque che la gara successiva perde un po’ di significato, ma non per questo è stata una passeggiata. Già, perchè la sfida all’Albiceleste è tesa almeno fino agli ultimi 10 minuti quando sul parziale di 2-1 per Papperini e soci, Giardinieri con una grande parata chiude un rigore di Conti e lancia di fatto i suoi. Finisce addirittura 1-6 in una festa Albi che si porta al sesto posto. 
S.S. Giuseppe e Marco e PES United in Serie B dunque e si affronteranno in Finale di Serie C per l’assegnazione di questo titolo: la data è ancora da definire al 100%
IL REBUS PLAYOFF E’ ORA RISOLTO – Con lo Sporting Garra già da tempo certo del proprio quarto piazzamento che gli varrà le semifinali dirette, lo stesso discorso vale anche per la Libertas (3°). 
La sfida più intrigante in questo contesto è stata quella tra Leicesterni e Real Palace, con quest’ultimi che vincono 1-4 fissando il loro quinto posto e soprattutto facendo “retrocedere” il Leicesterni in Mitropa. Se vogliamo guardare in termini di prospettive, al netto di come andrà, per entrambe le squadre è comunque un passo avanti importante. Non ci si può dimenticare delle difficoltà nel torneo di apertura del Leicesterni (che finì in Intertoto senza neanche vincerla) e che comunque accederà in Mitropa Cup come una delle grandi favorite. Stesso dicasi per il Real Palace che passa da una finale (pur persa, ai rigori) di Mitropa ai Playoff per la promozione. Complimenti a loro e anche alla Seleccion Albiceleste: una squadra che al netto di tutte le difficoltà e di alcuni giocatori “in là con l’età” non ha mai perso lo spirito con cui ha sempre giocato nel Terni League e si sposta da un Intertoto (vinto) a un Playoff da vivere con intensità. 
Dopo i risultati di Giovedì il Panzathinaikos era già certo dei Playoff ma poteva decidere le modalità con cui approcciarlo: e infatti non badano a sconti i bianco-verdi che inizialmente dominano Oro & Argenti (e segnalo un gol spettacolare in volè di Venturi) che però alla lunga ribaltano tutto con il loro classico gioco in salsa futsal che li premia, e soprattutto con quel Alessandro Argenti che è il giocatore con la crescita più esponenziale del campionato: la sua stagione è da applausi. E pensate che Oro & Argenti si ritrova così in una notte dal potenziale penultimo posto che gli sarebbe valso il preliminare di Mitropa Cup… al Playoff come settima classificata
OCCHIO ALLA MITROPA CUP – Non sarà una competizione semplice. Il livello delle squadre di bassa classifica  si è alzato, così come l’organizzazione delle stesse. Leicesterni, Mo Te Pungo e Maroso volano in semifinale aspettando la quarta finalista tra Terni Boys e Arcistufo. Sarà una competizione da vivere.

LA CLASSIFICA FINALE DI SERIE C

Legenda
1° e 2° classificata accederanno alla prossima Serie B e si giocheranno la Finale per il titolo di Campione della Serie C
3° e 4° classificata accedono in Semifinale Playoff promozione
5°, 6°, 7° e 8° classificate si sfideranno nel turno preliminare Playoff promozione (5° vs 8°, 6° vs 7°) 
9°, 10°, 11° accedono in Semifinale Mitropa Cup

12° e 13° si sfideranno in uno spareggio per andare in Semifinale Mitropa Cup