NewTuscia – VITERBO – Confcommercio Lazio Nord e OO.SS. – Firmato l’accordo territoriale che definisce i criteri di misurazione degli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è FatigantiAjalaPascucciBadini.jpg

E’ stato siglato da Confcommercio Lazio Nord e le sigle Filcams Cgil – Fisascat Cisl – Uiltucs Uil l’accordo territoriale che definisce la misurazione degli incrementi di produttività, qualità, competitività, redditività, innovazione ed efficienza.

Tale strumento legislativo nasce dalla volontà di incentivare la produttività e la competitività dell’azienda, la crescita professionale, il benessere sociale dei lavoratori e la loro condizione lavorativa. Le erogazioni economiche, riconosciute ai lavoratori a titolo di premi o incentivi di produzione, legate al raggiungimento degli obiettivi determinati sulla base dei criteri di rilevazione individuati dal presente accordo scontano l’imposta sostitutiva agevolata del 10%.

Al predetto accordo potranno aderire solo le aziende che applicano il CCNL del Terziario – Confcommercio in tutte le sue parti.

Loredana Badini – Confcommercio Lazio Nord: “Promuovere concrete iniziative di welfare aziendale utili a definire servizi sociali alla persona integrativi di quelli pubblici ed universali, rappresentano una vera opportunità per le imprese e per il lavoratore”.

Donatella Ajala – Filcams – Cgil: “Un’opportunità per ogni singolo lavoratore di trarre sempre maggiori benefici prevedendo anche la fruizione di servizi di welfare a favore dei componenti del nucleo familiare”.

Aldo Pascucci – Fisascat – Cisl: “Tale accordo è un passo in avanti per l’incremento della produttività del lavoro agevolando la conciliazione dei tempi di vita e lavoro”.

Elvira Fatiganti – Uiltucs –Uil: “Nella definizione dei criteri di misurazione dell’accordo previsti premi presenza e riorganizzazione dell’orario di lavoro non straordinario”.

L’accordo, depositato presso la DTL territoriale è a disposizione del datore di lavoro che non sarà tenuto a depositare nuovamente il contratto applicato, ma dovrà indicare nel modulo della procedura telematica i riferimenti dell’avvenuto deposito.

Confcommercio Lazio Nord
FIlcams – Cgil

Fisascat – Cisl
Uiltucs – Uil