Sanità, Capolei: “Finalmente sbloccate procedure di autorizzazione per strutture private”

NewTuscia – ROMA – Accogliamo con favore la decisione da parte della Giunta regionale del Lazio di avviare le procedure di autorizzazione delle attività ambulatoriali e poliambulatoriali del territorio, operanti in regime privatistico, che hanno presentato domanda dopo l’entrata in vigore della legge 14/21 dell’agosto scorso, legge che ha modificato i criteri per l’autorizzazione all’apertura e al funzionamento di strutture che prestano servizi socio-assistenziali. Tali domande verranno accolte in base a quanto normato precedentemente.

Questo perché la Regione, a distanza di un anno, non ha ancora determinato il fabbisogno complessivo di assistenza in ambito di prestazioni di specialistica ambulatoriale, necessario per il rilascio delle nuove autorizzazioni.

Le numerose strutture pronte da mesi a esercitare, ma bloccate perché in attesa di tale verifica, potranno finalmente iniziare a effettuare prestazioni sanitarie. Siamo contenti di questo risultato perché, sollecitati in più occasioni da professionisti e cittadini, abbiamo spinto molto per sbloccare la situazione.

Fabio Capolei, Consigliere regionale del Lazio
vicepresidente della commissione Sanità

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21