Cultura in GradiI. I Romani e gli altri con Andrea Giardina

NewTuscia – VITERBO – Si è tenuto ieri nell’aula Magna di Santa Maria in Gradi un nuovo appuntamento organizzato nel contesto del ciclo “Cultura in Gradi” dal Dipartimento di Scienze Umanistiche della Comunicazione e del Turismo. L’evento denominato I Romani e gli altri , si è svolto in due momenti, una lezione sul tema tenuta daAndrea Giardina, professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa, e a seguire, un dialogo con il professor Gianluca De Sanctis, autore del libro Roma prima di Roma. Miti e fondazioni della città eterna, Roma, Salerno 2021. Per garantire la più ampia partecipazione, l’evento è stato trasmesso anche in diretta streaming.

Andrea Giardina (Palermo 1949) è uno degli storici più illustri del panorama italiano e internazionale, che ha dedicato la propria attività di ricerca in particolare alla storia romana, ma che si è occupato di tante altre storie, come dimostra ad esempio Storia mondiale dell’Italia, uscito per la Laterza nel 2017, ma anche diversi manuali scolastici e universitari tutt’ora ancora largamente adottati. Particolarmente importante è poi la sua attività di divulgatore della conoscenza storica. Nel 2019 è stato tra l’altro estensore, di un manifesto, firmato insieme ad Andrea Camilleri e Liliana Segre, in difesa dello studio della storia nelle scuole, che ha contribuito a “salvare” l’esistenza del tema storico alla maturità.

Giardina si è laureato in Storia romana nel 1970 presso la Facoltà di Lettere dell’Università La Sapienza di Roma, sotto la guida del suo maestro Santo Mazzarino. Ha insegnato nelle università di Chieti, Firenze, Palermo, Bari, Roma La Sapienza e presso l’Istituto italiano di scienze umane. Attualmente è professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa. E’ stato docente presso l’École Normale Supérieure, presso l’École des hautes études en sciences sociales e presso l’École pratique des hautes études di Parigi.