Vitorchiano: approvati bilancio di previsione, Dup, piano lavori pubblici e gestione rifiuti

NewTuscia – VITORCHIANO – Bilancio di previsione, DUP, lavori pubblici, ambiente i temi al centro dell’ottava seduta del consiglio comunale di Vitorchiano, convocato e moderato dal presidente Giuseppe Santini e tornato a riunirsi in presenza lo scorso 22 aprile per discutere e approvare numerose delibere.

Iniziando dal bilancio di previsione 2022-2024, esso mantiene invariate rispetto all’anno precedente le aliquote 2022 della nuova Imposta municipale propria (ex IMU). Stesso discorso per l’addizionale comunale IRPEF 2022. Approvate anche tariffe e scadenze della tassa sui rifiuti (TARI) per il 2022, così come coefficienti e parametri in base ai quali, partendo dal PEF (Piano economico e finanziario) già approvato, sono calcolate le singole bollette. Il bilancio contiene anche il programma triennale di alienazioni e valorizzazioni immobiliari (nel quale non sono ipotizzate cessioni di immobili comunali ma solo stimati gli introiti da affitti e concessioni) e quello degli incarichi di lavoro autonomo di natura occasionale o coordinata e continuativa, nonché la determinazione dei gettoni di presenza per consiglieri comunali e componenti esterni delle commissioni, tutti mantenuti ai minimi di legge.

Questo bilancio si caratterizza per una serie di obiettivi strategici prioritari – spiega l’assessore al bilancio Ester Ielmoni  che consentiranno di continuare ad avere un Comune efficiente, innovativo e con i conti in ordine: contenimento della pressione fiscale e lotta all’evasione, continuità delle misure a tutela di famiglie e aziende in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria, mantenimento della qualità dei servizi sociali, educativi, sanitari, realizzazione di un significativo piano di investimenti per cura e manutenzione del territorio e per il rispetto dell’ambiente. Si concentrano gli investimenti su edifici scolastici, sistema idrico, pubblica illuminazione, strade, impianti sportivi, valorizzazione degli immobili comunali e del patrimonio storico-culturale, per promuovere rilancio turistico e sviluppo economico. Abbiamo infine ribadito l’impegno a cogliere le opportunità del PNRR“.

Oltre al bilancio di previsione, è stato approvato anche il Documento unico di programmazione (DUP) 2022-2024 e la relativa nota di aggiornamento. “Il DUP – continua Ielmoni – pianifica l’azione amministrativa, individuando obiettivi da perseguire e programmi da realizzare, tenendo sempre ben presenti le reali esigenze dei cittadini e le risorse disponibili. Costituisce il naturale sviluppo del programma di mandato presentato agli elettori: noi tutti vogliamo lasciarci alle spalle il periodo difficile e guardare con fiducia a un futuro che per Vitorchiano potrà essere ricco di opportunità“.

Nella stessa seduta consiliare è stato quindi esaminato e approvato il programma triennale dei lavori pubblici 2022-2024l’elenco annuale 2022 e il programma biennale di forniture e servizi 2022-2023. La delibera è stata illustrata dall’assessore Federico Cruciani che ha sottolineato che si tratta di un piano “molto più veritiero e funzionale, in quanto le risorse economiche a copertura delle opere inserite non possono più essere aleatorie, come nel caso di ipotetici finanziamenti, ma reali. Inoltre non annovera più opere in fase avanzata o esecutiva come il rifacimento dell’illuminazione a LED, quello dei marciapiedi di Via Cavour e il centro di raccolta“. Il piano è stato perfezionato negli importi dopo una nuova analisi correlata alle richieste di finanziamento del PNRR. L’assessore Cruciani ha poi riferito che il Comune è risultato beneficiario di un finanziamento di circa 30.000 euro per un progetto di ulteriore potenziamento dell’impianto di video sorveglianza.

Protagonista in consiglio il tema ambientale, con l’approvazione del regolamento del compostaggio domestico. Illustrato dal consigliere delegato Marco Salimbeni, che ha ricordato inoltre le numerose iniziative degli ultimi tempi (giornate ecologiche, bando per le comunità energetiche, prossima apertura del centro di raccolta, servizi domiciliari gratuiti), tale regolamento istituisce l’albo dei compostori domestici. Ad esso possono iscriversi i cittadini interessati a gestire una compostiera domestica, in cui conferire i rifiuti organici per ottenere del compost, ricevendo gli strumenti necessari e una formazione specifica. Il compostaggio domestico permette di ridurre la frazione di rifiuto organico da smaltire e quindi di ridurre le spese comunali. In uno step successivo le utenze iscritte all’albo e che volessero rinunciare al ritiro domiciliare dell’organico potranno ottenere un risparmio TARI del 20%. Sempre il consigliere Salimbeni ha illustrato la delibera per la regolazione della qualità 2022-2025, attraverso cui, sulla  sulla base dei livelli di servizio raccolta e gestione rifiuti reso, viene stabilita la struttura tariffaria e i costi/aliquote correlate su cui calcolare le singole bollette. Quindi, approvate riduzioni TARI dal 20% al 30% per le utenze più colpite dall’emergenza sanitaria anche nei primi mesi del 2022, come ristoranti, bar, palestre, cinema. Inoltre sono state dettagliate le modalità, per alcune tipologie di utenze non domestiche, con cui rinunciare al servizio di ritiro domiciliare (servendosi di servizi privati propri) con sconti in bolletta.

Il consiglio ha adottato il piano economico finanziario degli interventi relativi al servizio di gestione rifiuti 2022-2025, ai sensi del metodo tariffario rifiuti (MTR-2) di ARERA (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente). “Con il nuovo contratto di servizio in vigore dal 1° gennaio 2022 – conclude l’assessore Ielmoni – a fronte di nuovi e ulteriori servizi al cittadino, i costi complessivi del ciclo urbano dei rifiuti, come già registrato nel 2020 e 2021 rispetto a 2019 e 2020, si mantengono stabili. Tale efficienza ha consentito, grazie al fondamentale contributo dei cittadini, di compensare gli aumenti dei costi di conferimento in discarica, in particolare dal 2019, utilizzando le risorse risparmiate per attivare nuovi servizi ai residenti“.

Come annunciato dal sindaco Ruggero Grassotti in apertura di seduta, il 25 aprile per celebrare la Festa della Liberazione è stata deposta una corona commemorativa in Piazza Salvo d’Acquisto.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21