Ecosantagata, tre finali per i playoff

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Tre partite alla fine della regular season, tre finali da vincere a tutti i costi per sperare ancora nella qualificazione ai playoff per la serie A3. Dopo la sconfitta di sabato scorso con l’Arno, che l’ha fatta scivolare al terzo posto e quindi fuori dalla zona playoff, l’Ecosantagata Civita Castellana si prepara a tornare in campo stasera alle 20 contro la Rossi ascensori Foligno.

Si tratta del recupero della diciannovesima giornata, prevista originariamente per il 5 marzo ma rinviata per il lutto che aveva colpito l’Ecosantagata, con la scomparsa di Federico Fabbio.

In questo momento la squadra di Civita Castellana è terza in classifica, staccata di 4 lunghezze dall’Arno, che però ha una partita in più. Vincere stasera col Foligno, quindi, diventa assolutamente fondamentale per rimanere aggrappati al sogno playoff.

Il Foligno, dal canto suo, non ha più la possibilità di qualificarsi agli spareggi promozione ed è già matematicamente sicuro della salvezza, quindi giocherà solo per l’onore, ma a mente sgombra.

“Il Foligno – spiega mister Stefano Beltrame – è una squadra molto forte e ci terrà a chiudere la classifica nel migliore dei modi, anche perché in queste partite le società fanno molte valutazioni su come costruire il roster per il futuro, con le eventuali conferme o cessioni. Inoltre credo che per loro ci sia anche una questione d’orgoglio di battere una delle squadre di vertice del campionato”.

Guardando in casa propria, invece, Beltrame non si nasconde, come suo stile. “La sconfitta di sabato scorso contro l’Arno ci ha colpito, è inutile negarlo. Siamo stati battuti meritatamente da una squadra che ha giocato meglio di noi. Ma questo non significa che dobbiamo arrenderci: finché la matematica ci offre una chance, non possiamo permetterci di farlo. Testa bassa e pensiamo a giocare al massimo queste ultime tre partite, poi faremo i conti”.

Ecosantagata Civita Castellana