In viaggio per l’ambiente, il truck di Juppiter fa tappa a Tuscania

La casa di vetro su ruote continua il suo tour nel Viterbese, nell’ambito del progetto “SOStenibile – La crisi è l’occasione”

NewTuscia – TUSCANIA – Next step: Tuscania. Dalla prima tappa di Pescia Romana, toccata oggi, la grande macchina dell’educazione ambientale si sposta a est, nell’entroterra, per raggiungere un altro pittoresco borgo della Tuscia. 
Domani, martedì 5 aprile, si tornerà a parlare di ecologia nel parcheggio di viale Trieste, a Tuscania, dal grande truck dalle pareti di vetro messo in moto da Juppiter nell’ambito di un progetto che prende il nome di “SOStenibile – La crisi è l’occasione”, in collaborazione con il Comune di Montalto di Castro e realizzato grazie a Enel.
L’evento sarà anche stavolta diviso in due parti: la mattina, dedicata ai ragazzi dell’Istituto comprensivo Ildovaldo Ridolfi di Tuscania, ospitati nel grande camion trasparente per una suggestiva lezione di ecologia; il pomeriggio per fare il punto con le autorità sullo stato dell’arte in tema di sensibilizzazione al rispetto dell’ecosistema. 
“L’evento, a cui partecipiamo con notevole interesse – aggiunge la professoressa Paola Adami, dirigente dell’Istituto Comprensivo Ridolfi di Tuscania – coinvolge i docenti e gli alunni di due classi della scuola primaria e due della secondaria di primo grado. Tutti hanno accolto con entusiasmo questa opportunità e altrettanto sono orgogliosi di rappresentare la scuola nelle iniziative che si terranno domani. Il progetto ha permesso all’Istituto di migliorare e consolidare il rapporto con l’amministrazione comunale e sperimentare, in modo assolutamente positivo, la collaborazione con il terzo settore. Sicuramente un’esperienza da ripetere che già abbiamo intenzione di inserire nel prossimo piano dell’offerta formativa”.
Al mini talkshow pomeridiano parteciperanno, tra gli altri, anche il sindaco di Tuscania, Fabio Bartolacci, e il vicesindaco di Montalto di Castro (comune capofila del progetto), Luca Benni.
“Un progetto che porta entusiasmo e stimola sinergie positive – spiega Ilenia Imperi, consigliere delegato per la scuola, del comune di Tuscania -. Il comune ha accettato di buon grado la proposta di partecipare a questa iniziativa che coinvolge i ragazzi delle scuole e le associazioni cittadine. E’ importante sensibilizzare i giovani sui temi della sostenibilità e impegnarli nella loro divulgazione. Soprattutto una parte dell’evento sarà aperto alla cittadinanza e questo permette a tuti di condividere questa esperienza”
Saranno forniti numerosi spunti di riflessione, secondo il metodo multidisciplinare targato Juppiter: divulgazione, arte, tecnologia come mix potente per informare, emozionare e stupire.
“La carovana è già alla seconda tappa. – dice Salvatore Regoli, presidente di Associazione Juppiter -, ci piace essere per strada, incontrare le persone, parlare di un tema così importante come la bellezza del creato e la necessità di prenderci cura soprattutto delle cose più fragili”.
Il mini talkshow pomeridiano, durante il quale verrà trasmesso il video-saluto di Ermete Realacci, sarà punteggiato di performance artistiche, come la lettura di un monologo a cura dell’associazione Febo A.p.s. e il brano “Save”, cantato da Sofia Cipolloni, accompagnata da Gianluca Virtuoso alla chitarra. Il tutto con la chiusura in grande stile della videoproiezione sul tetto del truck, a 10 metri d’altezza.
“Enel – evidenzia, Fabio Marcenaro, responsabile assets Centro Nord Power Plant OCGT & Islands Enel Produzione – ha da anni l’obiettivo di gestire le proprie attività in un’ottica improntata alla sostenibilità e alla tutela ambientale. In particolare il questo territorio supporta la istituzioni locali per lo sviluppo di iniziative sostenibili”.
Il viaggio del truck di Juppiter, in moto per l’ambiente, continuerà mercoledì 6 aprile a Montalto di Castro, appuntamento a partire dalle 9 al parcheggio del teatro Lea Padovani. 

Ufficio stampa Associazione Juppiter