Incontro in Provincia con associazioni e privati sulla Valle dell’Arcionello, il Presidente Romoli: “Qui per valorizzare insieme la Riserva Naturale” 

NewTuscia – VITERBO – Grande partecipazione di associazioni, comitati e privati all’incontro che si è tenuto nel pomeriggio nella Sala Consiliare della Provincia di Viterbo. Obiettivo della riunione, fortemente voluta dall’amministrazione provinciale, quello di intraprendere un dialogo con i cittadini e avviare insieme un progetto di tutela, valorizzazione e promozione della Riserva Naturale Valle dell’Arcionello.  

A presiedere l’incontro il Presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Romoli, il consigliere delegato all’ambiente Ermanno Nicolai e la responsabile del servizio gestione aree protette Lucia Modonesi. Sui banchi della Sala i rappresentanti delle 28 associazioni provenienti da tutta la provincia che hanno deciso di partecipare alla discussione.  

È infatti una ferma volontà della Provincia, ente gestore dell’area verde, quella di intervenire sulla Valle dell’Arcionello per renderla finalmente fruibile per la popolazione. “La nostra idea è quella di avviare un tavolo tecnico permanente con associazioni, comitati, privati ed enti e progettare tutti insieme una serie di interventi mirati per dare nuova vita alla Riserva Naturale”, ha affermato il Presidente Romoli.  

Nell’immediato, la collaborazione è finalizzata alla predisposizione di un progetto di recupero e valorizzazione della Riserva Naturale da sottoporre poi alla Regione Lazio per chiedere un finanziamento. “Per questo è fondamentale per la Provincia raccogliere le osservazioni e le idee di chi questo territorio lo vive – ha continuato il Presidente -, così che i finanziamenti che insieme riusciremo ad ottenere verranno investiti in maniera mirata per risolvere le esigenze della Valle dell’Arcionello”.  

“Vogliamo restituire la Riserva Naturale Valle dell’Arcionello alla città di Viterbo e a tutta la popolazione della provincia. Vogliamo che torni a vivere e che riacquisti nuovo splendore. Ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto”, ha concluso Romoli.   

“Con questo incontro stiamo segnando tutti insieme un cambio di passo nella gestione delle aree verdi della Tuscia – ha sottolineato il consigliere delegato all’ambiente Ermanno Nicolai -. Stiamo mettendo a punto un nuovo prototipo di gestione e fruizione della Valle dell’Arcionello che non solo è pensato per le specificità del territorio, ma che vuole allo stesso tempo essere anche un modello da esportare”. 

Molte le associazioni che sono intervenute nella discussione e che hanno esposto le loro idee e osservazioni. Tutte hanno comunque espresso parole di apprezzamento per questa nuova modalità di gestione dell’area verde e hanno dato la disponibilità a partecipare alle prossime sedute del tavolo tecnico con la Provincia per rilanciare e valorizzare la Valle dell’Arcionello. Tutti insieme. 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21