Riserva Naturale Monte Rufeno: “adeguamenti” di qualità

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – La Riserva Naturale Monte Rufeno (assegnazione da parte della Europarc Federation anno 2012 Carta del Turismo Sostenibile) si appresta ad approvare il sistema di adesione locale a

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è riserva-naturale-monte-rufeno.jpg

lla cosiddetta “parte II” della stessa.

Saranno seguite le direttive promosse dalla Federazione Italiana Parchi che sottolinea come “Nelle aree naturali protette certificate con la CETS Parte I, è possibile intraprendere azioni concrete al fine di migliorare la sostenibilità del turismo. In questi territori, può essere importante per le imprese locali rendere il proprio operato più sostenibile e, allo stesso tempo, godere anche dei benefici derivanti dall’operare in queste aree protette certificate e distinguendosi dalle altre per il proprio impegno nella sostenibilità”. L’obiettivo di questa Parte della Carta è quello di rafforzare il legame e di ampliare la conoscenza reciproca tra i responsabili delle aree naturali protette e le imprese collegate al settore turistico. Fin dal 2007 EUROPARC Federation ha elaborato e reso disponibile il testo ufficiale della Parte II della CETS, nel quale si stabilisce come le imprese turistiche possono aderire alla CETS. Questo testo, o Sistema di Adesione, stabilisce una struttura comune a livello europeo alla quale devono attenersi le aree naturali protette accreditate per sviluppare questa fase. 

Terminato il quinquennio prima fase (2017-2021) in cui l’area protetta ha richiesto e ricevuto il riconoscimento Cets con l’accordo delle imprese turistiche e di altri attori locali, si entra ufficialmente nella fase in cui aderiscono alla CETS le imprese turistiche certificate dalle Aree Protette in possesso della CETS Parte I. Seguirà la parte III Nella CETS Parte III, sono i Tour Operator che potranno  aderire alla stessa. Supporto fondamentale da parte del Comune di Acquapendente. Con la Sindaca Alessandra Terrosi e l’intera Giunta che hanno inserito la Cets come priorità assoluta nel proprio personale percorso di sviluppo ambientale del territorio.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21