Amedeo Feniello e il suo “Demoni, venti e draghi” per il Sistema Musei di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – Sabato 26 marzo, alle ore 17:30, lo storico medievista Amedeo Feniello sarà il protagonista del terzo appuntamento degli “Incontri con la storia”, organizzato dal MuVi (Musei di Viterbo) presso il Museo della Ceramica della Tuscia (Palazzo Brugiotti).

Al centro del discorso ci sarà l’ultima pubblicazione del professor Feniello, “Demoni, venti e draghi: come l’uomo ha imparato a vincere catastrofi e cataclismi” (Edizioni Laterza): un libro che ci conduce alla riscoperta di una grande lezione dimenticata che ci viene dal passato. “Nel Trecento il mondo venne attraversato da una serie di eventi naturali drammatici e devastanti: pestilenze, inondazioni, piccole glaciazioni, carestie. Circa un terzo della popolazione mondiale scomparve. La cosa eccezionale, e sulla quale si riflette molto poco, è che ci fu una resistenza. Certo, alcuni gruppi, alcune società morirono; ma altre, come quella europea, quella islamica e quella cinese, seppero costruire dei veri e propri paesaggi adattativi per affrontare le sfide del momento e creare un nuovo mondo, quello moderno.”

L’ingresso all’evento sarà gratuito, ma è consigliata la prenotazione (3477010187 – comunicazione@archeoares.it). Inoltre è necessario essere in possesso di green pass rafforzato.