Crisi ed occasione. Il progetto Enel per Montalto

NewTuscia – MONTALO DI CASTRO – Riceviamo e pubblichiamo.

PILLOLE SOCIAL SUI TEMI DELLA SOSTENIBILITÀ

I social rappresentano, uno strumento di comunicazione efficace, la maniera più diretta per arrivare a trasmettere idee e contenuti in maniera semplice ed efficace. Per questo motivo proponiamo la realizzazione di una serie di pillole sui temi dell’ecologia e della sostenibilità ambientale spendibili su tutti i social. Le pillole avranno lo scopo di veicolare messaggi positivi attraverso la riscoperta del territorio Montalto e della zona limitrofa.

BENEFICIARI:

In totale saranno realizzate 10 pillole in collaborazione con gli studenti delle scuole di montalto di castro e che saranno lanciate sulle pagine social del progetto e su tutti i social dei partner di progetto. Con ogni pillola si stima di poter raggiungere almeno 3000 visualizzazioni.

EVENTI IN PRESENZA

Non appena sarà possibile in relazione alla pandemia, verranno realizzati un numero di incontri che potrà variare in accordo con la scuola sui temi del Manifesto di Assisi, tutti gli eventi verranno realizzati in stretta collaborazione con Fondazione Symbola ed avranno lo scopo di accrescere la consapevolezza dei bambini e dei ragazzi rispetto al tema della sostenibilità ambientale e dell’amore per il proprio territorio e della natura circostante.

BENEFICIARI:

Questi incontri saranno rivolti agli alunni delle scuole primarie e secondarie di Montalto di Castro coinvolgendo circa 600 bambini/ragazzi. Per quanto riguarda il numero di incontri al momento si stima un incontro al mese, della durata di 2 ore, per l’intero anno scolastico per ogni classe coinvolta. Tuttavia come sopra descritto il numero di incontri potrà variare in base alle esigenze della scuola.

EVENTI IN MODALITÀ DIGITALE

L’esperienza del Covid-19 ci ha insegnato che è possibile comunicare con i ragazzi attraverso nuovi linguaggi, video, musica, contenuti multimediali in genere rappresentano per loro una facilitazione all’apprendimento. L’Associazione Juppiter rappresenta proprio nel campo della comunicazione multimediale un’eccellenza, attraverso l’utilizzo di un vero e proprio centro di produzione televisiva. A riguardo proponiamo la realizzazione di 6 puntate sui temi dell’ecologia che sarà possibile svolgere fin da subito, l’idea è quella di entrare nelle classi dei ragazzi attraverso le LIM e costruire un racconto con l’ausilio di contenuti multimediali. I temi centrali saranno proprio il rapporto tra uomo e natura e la sua evoluzione, l’importanza di alcuni elementi come l’acqua e l’energia nella nostra vita, i cambiamenti climatici e la sostenibilità ambientale in genere, sostenibilità, ecologia e resilienza. Questo tipo di esperienza in questa modalità è già stata sposata dal Ministero dell’Istruzione all’interno del progetto “l’Avventura ha le ali grandi”.

BENEFICIARI:

Gli eventi in modalità digitale avranno il loro centro negli istituti scolastici di Montalto e saranno successivamente distribuiti su una rete di 10 scuole che sarà costituita ad hoc per il progetto. Nell’intero arco di vita del progetto si prevede la realizzazione di 6 eventi con il coinvolgimento di circa 1200 studenti per ognuno.

GIOVANI E COLORI

Tra tutte le iniziative questa è certamente quella di più forte impatto comunicativo perché porterà centinaia di ragazzi all’interno del sito archeologico di Vulci, tutti insieme, tutti impegnati per la stessa causa, in questo caso, proprio la responsabilità ambientale. L’idea è quella di organizzare degli incontri nelle classi per parlare con i ragazzi di questi temi, alimentando in loro sentimenti positivi e riguardo, sempre insieme ai ragazzi verranno organizzati dei laboratori in cui ogni classe sceglierà uno slogan il cui tema sarà proprio il loro sogno per un mondo migliore, tutte le classi avranno il compito di trascrivere questo slogan su uno striscione che verrà poi utilizzato proprio il giorno dell’evento. In un giorno concordato dopo un’attenta campagna di sensibilizzazione i ragazzi invaderanno l’intero sito con i loro striscioni in una grande manifestazione pacifica, al centro di questa manifestazione, l’evento, per tutta la cittadinanza, per parlare attraverso le voci dei più piccoli di futuro ed impegni verso la nostra amata terra. Tutte l’iniziativa avrà grandissima risonanza comunicativa, sia per il coinvolgimento dell’intera città (dalle istituzioni al singolo cittadino) sia per la promozione che ne sarà fatta sui social. L’antica città di Vulci rappresenta un patrimonio conosciuto in tutto il mondo, l’importanza di questo evento sta proprio nel coinvolgimento dei ragazzi che attraverso questa occasione si riappropriano di uno spazio importante del loro territorio.

BENEFICIARI:

Per evento si stima di coinvolgere 2000 bambini e ragazzi provenienti dagli istituti di Montalto di Castro e dei paesi limitrofi.

LA CASA DI VETRO

I territori coinvolti in questo progetto soprattutto nel periodo estivo sono il centro della movida tra i giovani, l’idea in questo caso è quella di individuare dei luoghi “sentinella” che siano situati proprio vicino ai luoghi più frequentati dai giovani, “Case di vetro” appunto, luoghi in cui si possa parlare con e per i giovani di fragilità, di temi importanti come le pari opportunità, la violenza, l’uso e l’abuso di alcool e sostanze stupefacenti ma anche di integrazione e disagio. All’interno di questi luoghi aperti ed attività 24 ore su 24 si svolgeranno incontri, laboratori artistici aperti a tutti i ragazzi e spettacoli notturni dedicati proprio ai frequentatori della movida. I giovani verranno coinvolti dall’alta tecnologia utilizzate all’interno di questi luoghi, illuminazioni, giochi di luce, musica e grandi schermi a Led saranno le scenografie attraverso le quali comunicare, ogni ora i ragazzi verranno attratti da questo tipo di spettacolo e si ritroveranno protagonisti e spettatori allo stesso tempo, “non rubate la notte ai giovani” sarà il nome di questa campagna.

BENEFICIARI:

La “Casa di Vetro” sarà allestista a Montalto di Castro nel mese di dicembre 2021 o in alternativa luglio e agosto 2022 e considerata la forte valenza turistica del territorio individuato sarà visitata da decine di migliaia di persone.

LA SCUOLA DELLE ESPERIENZE

I ragazzi in questo tempo più che mai hanno bisogno di “esperienza”, che significa relazione, scambio, significa toccare con mano e con le emozioni la natura, l’associazione Juppiter in stretta collaborazione con la Provincia di Viterbo da circa dieci anni gestisce uno spazio verde chiamato “La Casa di San Martino” uno splendido castagneto situato a ridosso della Riserva Naturale del Lago di Vico. Lo spazio, viene completamente gestito da un gruppo di ragazzi diversamente abili e dai loro educatori e rappresenta un luogo ideale per riconnettersi con la natura. All’interno della struttura è possibile soggiornare e prima della pandemia, sono state moltissime le scuole e le associazioni che hanno scelto questo luogo proprio per vivere un’esperienza. In questo caso ciò che proponiamo è proprio l’organizzazione di momenti di incontro, week end, settimane che possano coinvolgere i ragazzi in esperienze dirette a contatto con la natura e che possano accrescere nei bambini, o ragazzi il senso di responsabilità verso la propria terra.

BENEFICIARI:

Come riportato nel cronoprogramma “La scuola delle esperienze” si terrà nei mesi di marzo e aprile 2022 e nel complesso si stima di poter coinvolgere oltre 100 ragazzi.

STAKEHOLDER TERRITORIALI COINVOLTI

Nella realizzazione del progetto saranno coinvolti i seguenti stakeholder presenti sul territorio di Montalto di Castro:

  • Istituto comprensivo Montalto di Castro
  • IPSEOA “Alessandro Farnese”
  • Biblioteche (2)
  • Associazioni culturali (10)
  • Associazioni sportive (30)
  • Associazioni, cooperativa e fondazioni sociali (20)