Ragazzi speciali alla riscossa, parte l’“Operazione Maratonda”

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è teatro_lea_padovani.jpg

MONTALTO DI CASTRO – Dallo yoga all’aperto alla “Coppa del sorriso”. Dall’orchestraterapia alla pulizia delle spiagge, per restituire alla città un litorale più bello, coinvolgendo anche le scuole sul rispetto della natura, avendo come testimonial i ragazzi “special” del centro. E poi il counseling per le famiglie e le iniziative a quattro mani con i giovani del quartiere Enel.

C’è tanto da fare per i ragazzi speciali del centro comunale Maratonda, a Montalto di Castro, gestito dalla Fondazione solidarietà e cultura. È l’“Operazione Maratonda”: una lunga serie di attività che partiranno a breve, pensate per coinvolgere gli ospiti della struttura che, da trent’anni, si prende cura di disabili adulti e di bambini con disturbi del neurosviluppo.

A lanciare l’operazione sono l’associazione Juppiter e Fondazione solidarietà e cultura, che inaugurano una nuova partnership per ampliare i progetti del centro, a beneficio dell’utenza. A questo scopo Salvatore Regoli, presidente di Juppiter, è stato di recente chiamato a dirigere la Fondazione.

Il nuovo programma di iniziative sarà presentato durante lo spettacolo organizzato da Juppiter e dalla Fondazione venerdì 18 marzo, alle ore 17,30, al teatro Lea Padovani di Montalto di Castro, in via Aurelia Tarquinia 58.

Oltre ai vertici delle due realtà associative, interverrà anche l’amministrazione comunale di Montalto, proprietaria del centro, nato trent’anni fa e fortemente voluto dalle famiglie di un gruppo di giovani disabili montaltesi.

Lo spettacolo, “Special and Friends”, è una festa per i primi vent’anni di attività di Juppiter insieme ai  ragazzi speciali, vent’anni di avventure, iniziate con la prima vacanza all’Isola d’Elba, vent’anni di grandi amici che saranno presentati durante questo pomeriggio insieme, tra musica, immagini e momenti emozionanti.

“Vogliamo portare una ventata di freschezza, dinamismo e novità – dichiara Regoli -. Da più di

vent’anni diamo l’anima nel prenderci cura dei ragazzi speciali, perché hanno bisogno di attenzioni pensate per loro. Ora mettiamo in collaborazione queste due realtà, Juppiter e la Fondazione solidarietà e cultura, per dare loro ancora di più. Riempiremo le giornate dei ragazzi del centro di Montalto, cercando di coinvolgerli e stimolarli in ogni modo possibile. Siamo sicuri che sarà

un’avventura intensa, appassionante ed entusiasmante, almeno quanto lo è stata finora quella con gli ‘special’, i tanti giovani e adulti che in tutti questi anni si sono avvicinati a Juppiter. Chi verrà venerdì, al teatro Padovani, potrà averne la prova: vi racconteremo in anticipo l’Operazione Maratonda, la fantastica rivoluzione che abbiamo in mente”.

Il presidente di Fondazione Solidarietà e cultura Alessandro Fiordomi aggiunge: “Con l’evento di venerdì verrà finalmente dato inizio alla collaborazione tra la Fondazione e Juppiter, a cui si è lavorato negli ultimi mesi insieme all’amministrazione comunale. L’iniziativa sarà finalizzata alla presentazione delle prossime attività della Fondazione alla comunità montaltese e sarà l’occasione per una vera e propria festa del paese. Siamo convinti che questa sinergia possa far crescere il centro Maratonda e far proseguire i nostri ragazzi in quel percorso di inclusione che abbiamo sempre considerato come il nostro principale obiettivo”.

Per info e prenotazioni: Francesca Ruggiero +39 389 503 4032; Laura Gammantoni +39 339 265 8703

Ufficio stampa Associazione Juppiter

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21