Bianchini (Mio Italia): “Dal 31 marzo si torni alla vita normale”

NewTuscia – VITERBO – “Il 31

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è bianchini.jpg

marzo cesserà lo stato d’emergenza: dal primo aprile si tolgano tutte le restrizioni, che ormai hanno radici ideologiche e non sanitarie, e si torni alla vita normale”.

Lo dichiara Paolo Bianchini, presidente di MIO (Movimento Imprese Ospitalità) Italia, che aggiunge: “Siamo in piena stagflazione e il Governo ha il dovere di dare impulso alla nostra economia, che è sull’orlo del precipizio. Anzi, molte imprese sono già precipitate e le saracinesche chiuse per sempre sono lì a testimoniarlo”. “Draghi, Franco e compagnia – conclude Bianchini – dimostrino di esistere, facciano qualcosa di concreto. Molte forze politiche che sostengono il Governo chiedono un consistente scostamento di Bilancio, per aiutare cittadini e imprese, in un momento storico drammatico, anche sotto il profilo economico: si passi subito dalle parole ai fatti o il tempo scadrà, con ricadute sociali devastanti”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21