“A teatro in famiglia” al Falk di Tarquinia

NewTuscia – TARQUINIA – Al via un nuovo progetto pensato per i bambini e i loro genitori: A teatro in famiglia sono 3 appuntamenti tra marzo e aprile nati dalla collaborazione tra il Comune di Tarquinia e ATCL Circuito multidisciplinare del Lazio, sostenuto da MIC – Ministero della Cultura e Regione Lazio, che offrono la possibilità di entrare in un mondo immaginifico, in cui le favole vengono rielaborate per creare nuovi stimoli e riflessioni

Si inizia il 6 marzo ore 17 con on-off di Andrea Buzzetti (anche in scena), Carlotta Zini e Valeria Frabetti che firma la regia, della compagnia La Baracca – Testoni Ragazzi. In scena un attore e, protagonista assoluta, la luce. Musica e movimenti accompagnano il ritmo dell’accendersi e dello spegnersi delle lampadine. On-off è uno spettacolo che asseconda e valorizza la curiosità dei piccoli nei confronti delle fonti luminose. Un omaggio al loro stupore e al loro interesse nel comandare la luce attraverso gli interruttori e nel controllarne l’intensità. Un gioco, e anche un modo per aiutarli a non aver paura del buio e della notte. (età 1-4 anni – durata 35’)

Vincitore del Premio Eolo 2019, The Wolf – Cappuccetto Rosso della Compagnia La luna nel letto con i danzatori EleinaD Claudia Cavalli, Erica Di Carlo, Francesco Lacatena, Marco Curci, Roberto Vitelli sarà in scena il 26 marzo ore 17 (età dai 6 anni – durata 50’). Il regista, Michelangelo Campanale, dirige un gruppo di danzatori-acrobati affrontando la più popolare tra le fiabe: Cappuccetto Rosso, che arriva da lontano e grazie alla scrematura del tempo racconta argomenti legati alla vita, in maniera semplice, ma esatta. Le relazioni tra i personaggi e la dinamica della storia si rivelano sulla scena attraverso il corpo, il linguaggio non parlato, ispirato all’immaginario dei cartoni animati di inizio ‘900; le luci, i costumi e le scene si compongono in una danza di simboli, citazioni pittoriche (Goya, Turner, Bosch, Leonardo da Vinci), che ridisegnano la fiaba con la semplicità di ciò che vive da sempre e per sempre.

Tra le favole più conosciute anche I 3 porcellini,portata in scena il 2 aprile ore 17 da Accettella Teatro, testo e regia Danilo Conti e Antonella Piroli, con Alessandro Accettella e Stefania Umana, con gli splendidipupazzi di Brina Babini (età dai 3 anni – durata 55’). Ispirandosi alla prima stesura della fiaba lo spettacolo vuole insegnare che non bisogna essere pigri e prendercela comoda: il senso della storia è di far capire che la sopravvivenza dipende da un lavoro unito alla capacità di essere previdenti. Le case, che i tre porcellini costruiscono, simboleggiano il progresso dell’uomo nella storia, nel corso della propria vita; con il terzo porcellino si arriva alla maturità, all’intelligenza, attraverso le quali è possibile sconfiggere potenze forti e insidiose.

Teatro Comunale Rossella Falk

Piazza Cavour 16 – Tarquinia

Biglietto unico 5 euro

Prevendita

Infopoint – Barriera San Giusto, Sala capitolare degli agostiniani

info: 0766.849282 turismotarquinia@gmail.com

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21