“Un paese ci vuole 2021”. Finanziati dalla regione Lazio i piccoli Borghi

Stefano Stefanini

NewTuscia – ROMA – La regione per i Borghi. Con l’edizione 2021 di “Un Paese Ci Vuole”, i piccoli comuni del Lazio con meno di 5.000 abitanti hanno presentato una proposta progettuale di riqualificazione urbana e valorizzazione dei centri laziali, per il biennio 2022/2023.

Per la Tuscia sono stati finanziati i Comuni di Celleno, di Cellere,  Oriolo Romano,  Blera,  Calcata,  Monte Romano,  Bassano in Teverina,  Civitella d’Agliano e  Bomarzo.

E’ tempo di rilanciare i piccoli Borghi  l’industria del turismo del Belpase Italia, ed in particolare della nostra Tuscia anche se ci sono “ferite sociali molto gravi da rimarginare. Pensiamo al lavoro di giovani e donne o a settori tuttora in crisi nel commercio, nel turismo, nella ristorazione, nella cultura”, peraltro “l’ondata è stata contenuta occorre lavorare affinché la ripresa sia più forte  che  nel passato.

La Tuscia può  attrezzarsi per recuperare nei piccoli centri  quanto i turisti italiani e stranieri possono  fruire nella nostra provincia in termini di cultura, monumenti natura, cura dell’alloggio con la qualificata rete di alberghi e agriturismi ora aiutati a non soccombere , con alimentazione di qualità dei ristoranti tipici, con trasporti da efficientare, sport e divertimenti, shopping di qualità prevalentemente nei Centri Storici  e souvenir.

L’Avviso prevedeva interventi per la sistemazione di spazi pubblici, il recupero di edifici, di aree verdi, di beni culturali, la realizzazione di percorsi pedonali o l’installazione di opere d’arte. 

Particolare attenzione è rivolta ai progetti che hanno tenuto conto delle tradizioni locali, del patrimonio culturale immateriale con il coinvolgimento attivo della comunità e, in particolare, dei più giovani.

Il contributo a fondo perduto fino a 40.000 euro è stato assegnato a 53 piccoli comuni laziali 11 in provincia di Roma, 13 in provincia di Frosinone, 2 in provincia di Latina, 18 in provincia di Rieti e 9 in provincia di Viterbo, per un investimento totale di 2,1 milioni di euro.


Questo bando si aggiunge alle due precedenti edizioni con cui sono stati finanziati 248 progetti in ogni provincia del Lazio. 


I 53 PICCOLI COMUNI FINANZIATI

VITERBO (9)
﹣    Comune di Celleno
﹣    Comune di Cellere
﹣    Comune di Oriolo Romano
﹣    Comune di Blera
﹣    Comune di Calcata 
﹣    Comune di Monte Romano
﹣    Comune di Bassano in Teverina
﹣    Comune di Civitella d’Agliano
﹣    Comune di Bomarzo

FROSINONE (13)
﹣    Comune di Arnara    
﹣    Comune di Pico    
﹣    Comune di Piglio    
﹣    Comune di Ausonia    
﹣    Comune di Casalvieri    
﹣    Comune di Settefrati    
﹣    Comune di Morolo    
﹣    Comune di Pignataro Interamna    
﹣    Comune di Rocca d’Arce    
﹣    Comune di Vallerotonda    
﹣    Comune di Acquafondata    
﹣    Comune di Sant’Ambrogio sul Garigliano    
﹣    Comune di Sant’Andrea del Garigliano    

LATINA (2)
﹣    Comune di Campodimele
﹣    Comune di Spigno Saturnia

RIETI (18)
﹣    Comune di Castel di Tora
﹣    Comune di Antrodoco 
﹣    Comune di Cantalice
﹣    Comune di Cittareale
﹣    Comune di Paganico Sabino
﹣    Comune di Rivodutri
﹣    Comune di Montenero Sabino
﹣    Comune di Belmonte in Sabina
﹣    Comune di Borgorose
﹣    Comune di Montasola
﹣    Comune di Pescorocchiano
﹣    Comune di Amatrice
﹣    Comune di Posta
﹣    Comune di Monteleone Sabino
﹣    Comune di Selci
﹣    Comune di Monte San Giovanni in Sabina 
﹣    Comune di Configni
﹣    Comune di Frasso Sabino ROMA (11)
﹣    Comune di Poli
﹣    Comune di Gavignano
﹣    Comune di Allumiere
﹣    Comune di Arcinazzo Romano
﹣    Comune di Cervara di Roma
﹣    Comune di Ciciliano
﹣    Comune di Ponzano Romano
﹣    Comune di Nazzano 
﹣    Comune di Percile
﹣    Comune di Agosta
﹣    Comune di Affile