Taglio del nastro per “Casa Viterbo”, ideata da Viterbo2020

La nuova sede di Viterbo2020 è realtà.

Il movimento civico capitanato da Chiara Frontini ha ora una vera, grande base per operare sul territorio, e non poteva che essere al Centro Storico, nucleo di partenza di una progettazione politica che senz’altro dovrà mirare anche alla valorizzazione della zona antica della nostra città. I luoghi scelti fanno capo a Piazza delle Erbe, in particolare all’intera palazzina storica che fa angolo tra Via Roma (Corso) e Via Saffi.

Il taglio del nastro è avvenuto nel pomeriggio di questo grigio sabato viterbese, e ha registrato la presenza di numerose componenti del gruppo politico.

La struttura sarà suddivisa (oltre che architettonicamente) tematicamente in diversi piani, a ognuno dei quali verrà affidata una certa mansione, quest’ultima da intendersi ripartita in compiti specifici all’interno dei vari “uffici”. Prevista la presenza di alcune zone sempre aperte al cittadino, il quale, pare, avrà la possibilità di esprimere i propri dissensi e proporre nuove idee.

L’inaugurazione di “Casa Viterbo” è il risultato di un investimento importante che rende bene l’idea della direzione che sta prendendo la politica della viterbese.

Le elezioni primaverili sono (a meno di sorprese pro-autunnali) sempre più vicine, e da Viterbo2020, per non farsi trovare impreparati, non potevano che armarsi di un “quartier generale” dal quale combattere per la città.