Vino, Battistoni (FI): “Delegazione italiana Ppe mette in salvo il vino da etichettature cancerogene” 

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. “La notizia diffusa dal coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani, in merito all’approvazione della distinzione tra uso e abuso di alcol nel testo della relazione per la lotta contro il cancro, mette al riparo le produzioni vitivinicole da un assalto ingiustificato e gratuito da parte di alcuni europarlamentari”. Così, in una nota, il senatore di Forza Italia Francesco Battistoni, Sottosegretario al Mipaaf.

“Desidero ringraziare la delegazione italiana del Ppe al Parlamento europeo, su tutti Silvio Berlusconi ed Antonio Tajani, per aver promosso, ed ottenuto, questa importante distinzione che consentirà ai nostri produttori di poter continuare a crescere, innovare, investire e, soprattutto, a commercializzare i propri prodotti senza etichette con avvertenze sanitarie, tipo quelle utilizzate per il tabacco” prosegue Battistoni.

“È vero che l’iniziativa non aveva valenza legislativa, ma indicazioni fuorvianti nel Cancer plan avrebbero potuto dar vita a pesanti ripercussioni sul comparto vitivinicolo italiano ed europeo – scrive il senatore –. Con questa azione, invece, abbiamo messo in salvo un comparto, i posti di lavoro ad esso connesso, ma anche salvaguardato un patrimonio culturale che fa del vino un caposaldo del Made in Italy”