Si apre il sipario sul Campionato di Serie A di ginnastica ritmica

NewTuscia – ROMA – Si apre il sipario sul Campionato di Serie A di ginnastica ritmica. La competizione vedrà anche quest’anno sfidarsi i 24 Club più prestigiosi d’Italia (12 in serie A1 e 12 in serie A2) nelle tre tappe di qualificazione in programma a Cuneo, Bari e Napoli, valide per definire le protagoniste della final six di Torino. Saranno quindi tutte le migliori ginnaste italiane, insieme alle stelle della ritmica internazionale in forza ai vari Club, a dare spettacolo già dal prossimo weekend. E le “verdoline” della Polimnia Ritmica Romana, unico club laziale a militare in serie A, stanno scaldando i motori in vista della gara di esordio in programma sabato 19 febbraio a Cuneo.

“Siamo pronte e fiduciose”, afferma il Presidente della Polimnia Ritmica Romana, Licia Conti, “Abbiamo lavorato tanto, tra le mille difficoltà dovute a questo periodo di pandemia, alla perdita di uno dei nostri impianti di riferimento (l’attuale Accademia Federale Bruno Grandi), ad alcuni abbandoni, a piccoli infortuni e al cambio del codice dei punteggi. Ma la nostra squadra si è dimostrata capace di reagire ed è determinata: società, tecniche e ginnaste hanno dato il massimo per arrivare in forma a questo appuntamento”.

Le tecniche Michela Conti, Marzia Farlò e Liliana Iacomini presentano la squadra: “Abbiamo una rosa di ginnaste ampia,  condizione necessaria in questo periodo di grandi incertezze, formata da ginnaste diverse per età ed esperienza: possiamo contare sull’eccellenza di punti di forza come Martina Lamberti, già titolare della squadra nazionale juniores ai campionati europei 2021 ed Elizabeta Havryliv, insieme a Giulia Moglianetti e Alessandra Cipriani già protagoniste delle scorse edizioni e sui nuovi innesti Sofia Panci, Elisa Guerriero e Sara De Sanctis (grazie alla collaborazione con la società Ginnastica Roma), mentre la nostra ginnasta straniera sarà la lettone Jelizaveta Polstjanaja, una giovane emergente che si è messa in luce con ottimi piazzamenti nelle ultime kermesse internazionali. Abbiamo tutte le carte in regola per fare bene: la scorsa settimana abbiamo avuto conferma del buon lavoro che stiamo facendo con questo gruppo, qualificando ben 4 di loro (Lamberti, Havryliv, Panci e De Sanctis) alla fase Nazionale del Torneo Individuale Gold, ma non facciamo pronostici e il nostro primo obiettivo è presentare una bella ginnastica ed uscire da ogni gara soddisfatte. E’ ovvio che lavoriamo per confermarci in serie A e conquistare la finale sarebbe  un bellissimo traguardo”.

Sono passati 20 anni dalla prima promozione in serie A della Polimnia, con una squadra guidata dall’allora giovanissima Elisa Santoni, poi capitano delle farfalle azzurre e pluriolimpionica, e per uno sport che vive lontano dai riflettori e quindi dal business non è facile né scontato confermarsi così a lungo ai massimi livelli. “Ci guida una inarrestabile passione e il fatto di essere “veterane” della serie A non mitiga l’emozione, che ogni anno all’inizio del campionato riempie di adrenalina ed orgoglio i nostri cuori”.

Marialuisa Roscino

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21