Rapina alle poste di Oriolo, proseguono le indagini

NewTuscia – ORIOLO ROMANO – Continuano a ritmo serrato le indagini dei carabinieri del nucleo operativo di Ronciglione e di Oriolo Romano, per rintracciare i due responsabili della rapina alle poste fruttata 100mila euro e del loro presunto complice.

Con l’aiuto di tale figura che si ipotizza li avrebbe aiutati a scappare, lo scorso venerdì i due banditi avrebbero approfittato dell’effetto sorpresa per irrompere nell’ufficio postale di Oriolo Romano in via Mazzini poco prima dell’ora di chiusura, e, facendo credere ai dipendenti di essere armati, sarebbero spariti nel giro di pochi minuti con il bottino in un borsone. la questione delle armi è dibattuta, infatti seppure ai dipendenti che si trovavano agli sportelli, i rapinatori avrebbero detto di avere delle armi nella borsa in cui poi avrebbero riversato la refurtiva, queste non sono state mostrate.

Per il momento grazie ai video delle telecamere di sorveglianza nei pressi delle poste e di quelle dislocate nel paese, è emerso che i due erano nascosti da mascherine anticovid e un cappello. Il resto rientra nel campo delle ipotesi: allontanatesi a piedi dalla scena si sarebbero avvalsi dell’aiuto di un complice per poi proseguire in macchina, forse, verso Roma.