“Adoperare la comunicazione istituzionale per attaccare significa minare la democrazia”

NewTuscia – LADISPOLI – La pagina istituzionale “Città di Ladispoli” dovrebbe essere uno strumento imparziale per tenere aggiornata la comunità su tutto quello che riguarda la nostra città.

Un concetto che dovrebbe essere chiaro ad un’amministrazione diligente e non chiarificato o spiegato da altri.

Ladispoli

Adoperare la pagina istituzionale del comune per attaccare, accusare di ignoranza o screditare associazioni e partiti che da anni si prodigano per il bene di Ladispoli, è un atto che delinea in modo evidente una mancanza di imparzialità, che mina in modo sottile e meschino i fondamenti di quella democrazia che ogni giorno ci impegniamo a difendere.

Come Partito Democratico chiediamo all’Amministrazione di cominciare ad utilizzare questo strumento nelle modalità ed i fini per cui è stato realizzato.

Per quanto riguarda invece il contenuto del post, siamo ben consapevoli che RFI si è preso carico della decisione di vietare l’accesso nella sala d’aspetto, ma ciò non giustifica la negligenza di chi può e deve fare qualcosa.

È nell’interesse di tutti tutelare la dignità delle persone, in primo luogo, il decoro urbano e la sicurezza della cittadinanza.

Per questo motivo sentiamo, non solo come Partito Democratico, ma in rappresentanza di tutti coloro che si sentono coinvolti e che condividono il nostro pensiero, di chiedere un tavolo di lavoro con associazioni, istituzioni e partiti per trovare una soluzione a questo problema.

Noi non restiamo indifferenti. Non possiamo.

PARTITO DEMOCRATICO LADISPOLI

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21