Vetralla. Poche le postazioni per la raccolta degli abiti usati: sacchetti e capi sparsi a terra

NewTuscia – VETRALLA – Riceviamo e pubblichiamo da Gennaro Giardino.

La generosità è troppa o qualcosa non funziona? I cittadini sono chiamati a deporre vestiti, cappotti, maglioni, scarpe ecc. nei diversi raccoglitori bianchi. Ma la corsa a sbarazzarsi di tutto ciò che è superfluo e che può essere di prima necessità per tante persone che non hanno la possibilità è eccessiva? No, i contenitori bianchi sono stracolmi di prodotti depositati già dalle prime ore del mattino (vds foto), poche le postazioni e la frequenza di passaggi per  svuotarli  dall’azienda preposta al servizio.

C’è qualcuno che controlla? Ogni quanti giorni i contenitori a torretta bianchi devono essere svuotati? La cosa si sta facendo indecente dove esistono le postazioni per la raccolta abiti  e parte della colpa ce l’hanno anche i cittadini che non potendo riversare all’interno dei contenitori i prodotti da loro selezionati vengono lasciati per terra.

Forse si dovrà stabilire un calendario per il conferimento per dare la possibilità alla società che gestisce questi punti di raccolta di svuotarli.

Si faccia presto perché la differenziata è partita e sembra funzionare ma ora si deve assolutamente eliminare questo scempio che fa parte del decoro urbano. L’assessore di competenza nonché vice sindaco è mai passato in queste postazioni per fare le dovute verifiche e migliorare il servizio?

Gennaro Giardino 

La vera destra vetrallese