Contratto integrativo Comune di Latina: i dettagli

NewTuscia – LATINA – Lo scorso 31 dicembre si sono sottoscritti definitivamente, presso il Comune di Latina, gli accordi stralcio di contrattazione per il fondo del salario accessorio dei dipendenti comunali, a seguito della pre-intesa firmata lo scorso 22 dicembre. Pertanto, si é definitivamente concordato:

  • l’avvio delle procedure per le Progressioni Economiche Orizzontali per l’anno 2021, di cui è già stato pubblicato il bando, con decorrenza giuridica ed economica dal 1/1/2021. Istituto previsto dal contratto collettivo integrativo sottoscritto a luglio, per la parte sindacale, solo da FP CGIL CISL FP e CSA e dalla maggioranza delle RSU (questa precisazione è necessaria per chi ancora continua a parlare di minoranza). Dobbiamo rammentare, specificatamente a qualcuno, che non è possibile effettuare accordi triennali per l’istituto delle progressioni economiche orizzontali, in quanto le amministrazioni sono obbligate a contrattare le sole risorse relative all’esercizio finanziario di competenza. Pertanto, è stato inserito nell’accordo l’impegno da parte dell’amministrazione di contrattare immediatamente nel 2022, il prosieguo della valorizzazione del personale con ulteriori progressioni economiche orizzontali;
  • l’incremento delle risorse destinate alla performance per il 2021, portandone il totale complessivo a € 396.910,23. Attraverso:
  1. ulteriori € 118.676,74, frutto dei risparmi, a causa della pandemia, sui buoni pasto per il 2020. Risorse già definite in sede di sottoscrizione definitiva del Contratto Collettivo Integrativo 2021, quindi frutto dell’accordo tra il Comune di Latina e FP CGIL CISL FP CSA e RSU, ma che si è resa disponibile solo dopo la certificazione dei Revisori dei Conti
  2. ulteriori €. 21.447,63, somma disponibile dell’incremento previsto dell’1,2% (art. 67 c. 4 del CCNL Funzioni Locali 21 maggio 2018), sempre grazie all’accordo tra il Comune di Latina e FP CGIL CISL FP CSA e RSU;
  • che siano liquidate le risorse, pari a circa € 145.000, utilizzate dall’Amm.ne per finanziare il progetto per l’emergenza COVID-19 per il Centro Operativo Comunale (€ 40.000), progetto Matrimoni (€ 5.850) e progetto recupero Evasione Tributaria (€ 77.760), sempre grazie all’accordo tra il Comune di Latina e FP CGIL CISL FP CSA e RSU. Inoltre, CGIL CISL e CSA in base a quanto previsto dall’art. 4 del vigente contratto integrativo (sempre grazie all’accordo tra il Comune di Latina e FP CGIL CISL FP CSA e RSU) hanno ottenuto che l’Amm.ne, previa verifica tecnica, possa recuperare, per un ulteriore aumento della Performance 2021, le somme riferite al progetto Matrimoni e recupero Evasione Tributaria;
  • che sia attivato, subito dopo le festività, un osservatorio paritetico composto da amministrazione e parti sociali, con lo scopo di definire in dettaglio le somme destinate ai vari istituti contrattuali e verificare le somme residue da destinare alla performance 2021 dei dipendenti del Comune di Latina.

Si sottolinea che tutte queste somme sono riferite alla parte variabile del fondo per le quali non esiste alcun obbligo per l’amministrazione di inserirle nel fondo del salario accessorio dei dipendenti e che invece potranno essere liquidate solo esclusivamente grazie all’accordo sottoscritto tra il Comune di Latina e FP CGIL CISL FP CSA e RSU del 31 dicembre 2021, in quanto altrimenti, in base alle attuali norme contabili, sarebbero andate in economia senza la firma dell’intesa non facendo quindi aumentare le risorse destinate alla Performance 2021, come invece accadrà.

Infatti, il vigente contratto integrativo, sottoscritto a luglio scorso tra il Comune di Latina e FP CGIL CISL FP CSA e RSU, prevede la possibilità, in sede di delegazione trattante ed espletate le dovute verifiche tecniche, di incrementare ulteriormente la performance di tutti i dipendenti con le risorse legate al recupero dell’evasione IMU e TARI (Legge n. 145/2018), del progetto Matrimoni, e dei proventi contravvenzionali eccedenti le riscossioni del precedente esercizio, inserendo queste voci al di fuori dei limiti previsti dalla normativa nazionale che obbligano gli enti a non poter destinare risorse economiche in più rispetto a quelle del fondo del salario accessorio dell’anno 2016.

E’ del tutto evidente che solo in virtù dell’impegno costante, responsabile di FP CGIL CISL FP CSA e RSU, e di un lavoro di mediazione lungo e difficile finalizzato però a trovare accordi ed a sottoscrivere contratti integrativi, ricordiamo che il Comune di Latina era l’unico capoluogo della Regione Lazio senza un contratto integrativo dopo la sottoscrizione del contratto nazionale del 2018, che le lavoratrici ed i lavoratori del Comune di Latina hanno potuto giovare dell’applicazione di tutti gli istituti contrattuali previsti dalla contrattazione nazionale e dell’erogazione dei benefici economici agognati oramai da anni.

FP CGIL CISL FP e CSA rivendicano con orgoglio e soddisfazione questo rinnovato e concreto clima di relazioni sindacali, le risposte economiche e le tutele attese da tempo, che si si sono finalmente raggiunte!

Altre organizzazioni sindacali sostengono il contrario, salvo poi sottoscrivere accordi che sono la diretta conseguenze del contratto integrativo da loro non firmato, alla faccia della coerenza!

FP CGIL CISL FP e CSA sono convinti che una responsabile attività sindacale deve invece essere caratterizzata da confronti su questione attinenti i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, nonché dall’applicazione corretta della norme contrattuali, a partire la certezza della costituzione dei fondi per la contrattazione, come disciplinato dal vigente contratto integrativo del Comune di Latina.

Alla luce di quanto sopra FP CGIL CISL FP e CSA

convocano

l’assemblea di tutti i dipendenti del Comune di Latina per il giorno 11 gennaio 2022 dalle ore 11 alle ore 14 per illustrare in dettaglio i risultati ottenuti con la sottoscrizione del contratto integrativo del Comune di Latina.

Fp Cgil Frosinone Latina       Cisl Fp Latina               CSA Latina

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21