Impianti sportivi, Fanti (Lega) bacchetta il Comune di Latina

NewTuscia – LATINA – Affidare immediatamente la gestione degli impianti sportivi, attraverso le apposite procedure di gara, e programmare la realizzazione di nuovi impianti. E’ il forte richiamo inviato all’amministrazione comunale di Latina dall’esponente della Lega, Alessandro Fanti, che sottolinea come con la delibera del Consiglio Comunale n.27/2018 del 17/04/2018, è stato approvato il “Regolamento comunale sulla gestione ed utilizzazione degli impianti sportivi comunali”, successivamente modificato con deliberazione di Consiglio comunale n. 29 del 19 giugno 2020.  

“Tuttavia ad oggi – dichiara Alessandro Fanti -, anche se trascorso diverso tempo dall’approvazione delle delibere consiliari, l’Amministrazione Comunale non ha ancora proceduto alla messa a bando degli impianti e lo stallo politico attuale non semplifica l’attivazione delle procedure propedeutiche alla finalizzazione dell’affidamento in concessione degli stessi. Gli operatori del settore, stante i numerosi sacrifici personali ed economici prestati nel tempo, necessitano che la macchina amministrativa si attivi al più presto in tal senso, anche al fine di programmare al meglio le attività future”.  

Inoltre particolare attenzione va prestata alle attività sportive indoor, per le quali è indispensabile una struttura al coperto per il loro esercizio. 

“Di tali strutture è ormai tristemente nota la carenza in città e l’inadeguatezza degli impianti esistenti – continua Fanti. È indispensabile che l’Amministrazione, di concerto con i privati, individui aree strategiche per la costruzione di nuovi impianti. A tal proposito si evidenzia che con il d.lgs. n. 38 del 28 febbraio 2021 (le cui disposizioni si applicheranno dal 1° gennaio 2023), si è innovato il procedimento amministrativo in materia di costruzione e ammodernamento degli impianti esistenti. Difatti il legislatore ha ridotto i termini previsti per le diverse fasi amministrative, semplificando le modalità di svolgimento delle conferenze di servizi e consentendo anche alle associazioni e alle società sportive di presentare direttamente la proposta di intervento mediante un documento di fattibilità.  Detto documento potrà contemplare la cessione del diritto di superficie o del diritto di usufrutto in caso di interventi da realizzare su aree di proprietà pubblica o su impianti pubblici esistenti, rispettivamente per non più di 90 e 30 anni. Un’opportunità unica per gli operatori”.  

“Lo sport – conclude l’esponente delle Lega – svolge un ruolo centrale nella società, in quanto strumento di educazione, formazione, benessere fisico e aggregazione sociale. Pertanto l’Amministrazione Comunale ha il dovere di coadiuvare i soggetti attivi in questo settore, anche mediante l’istituzione di un tavolo permanente di confronto, per programmare e progettare insieme gli interventi futuri. L’auspicio è che Latina possa diventare  Città dello Sport”. 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21