Canepina, il nuovo Teatro Comunale intitolato a Momo Pesciaroli

NewTuscia – CANEPINA – Sarà intitolato a Momo Pesciaroli il nuovo Teatro Comunale di Canepina (VT), allestito all’interno del Centro Polivalente Fabrizio De André in Piazza Augusto Daolio (la piazza del paese cimino dedicata alla “voce” dei Nomadi). La struttura sarà gestita dal Gruppo Spontaneo Canepinese, la compagnia teatrale dialettale fondata 41 anni fa, per la quale Pesciaroli ha scritto i testi di tutte le commedie messe in scena ed è stato tra i principali animatori. Tali commedie, che danno uno spaccato ora esilarante ora drammatico delle nostre vite, ma sempre veicolo di insegnamenti positivi, sono state replicate centinaia di volte in tutta la Tuscia e spesso anche fuori regione.
L’ inaugurazione del Teatro Comunale Momo Pesciaroli, a tre anni dalla sua scomparsa, si svolgerà mercoledì 8 dicembre 2021 alle ore 15.30. Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Canepina Aldo Maria Moneta, il consigliere regionale Enrico Panunzi (primo presidente del Gruppo Spontaneo Canepinese a metà degli anni ’80), il tenore Antonio Poli, di origine canepinese, l’attuale presidente del Gruppo Antonio Foglietta e altri rappresentanti del mondo dello spettacolo e della cultura. Madrina della cerimonia sarà la moglie di Momo, Maria Luisa.

Nato a Canepina il 21 aprile 1951, laureato in Conservazione dei Beni Culturali, insegnante, Momo Pesciaroli era un uomo eclettico, pittore, scultore, appassionato di musica (Fabrizio De André e Luigi Tenco i suoi cantautori preferiti), appassionato di storia e tradizioni locali. Fin da ragazzo è stato coinvolto nelle iniziative finalizzate alla crescita sociale e culturale del proprio paese. Contemporaneamente ha assecondato la sua innata verve artistica, partecipando a molteplici esposizioni e conseguendo numerosi riconoscimenti e premi. Particolarmente significativo il suo sodalizio con il maestro Alessio Partenesi, uno dei massimi esponenti della pittura e della scultura italiana contemporanee.

Il Teatro Comunale Momo Pesciaroli dispone di circa 200 posti, più uno spazio per disabili. Il grande salone in cui è allestito è stato sottoposto a una serie di interventi per rendere l’acustica eccellente nonché per allestire un palcoscenico e un impianto di applicazione di ultima generazione, così come gli impianti di sicurezza e antincendio. Nei locali retrostanti sono stati inoltre predisposti cinque camerini. Una parte cospicua dei lavori, voluti dal Gruppo Spontaneo Canepinese, è stata cofinanziata da aziende e privati cittadini di Canepina per rendere omaggio a Momo Pesciaroli, in segno di gratitudine per il patrimonio culturale e umano che ha lasciato all’intera comunità e che vivrà per generazioni tra i canepinesi.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21