“Il Comune di Civita Castellana vieti apertura supermercato il 26 dicembre”

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Come gruppo Consiliare e come Circolo di Rifondazione Comunista chiediamo al Sindaco di emanare un’ordinanza che vieti l’apertura dei Supermercati per il giorno di Santo Stefano.

Ci sembra il minimo che le lavoratrici ed i lavoratori della grande distribuzione possano stare in famiglia e riposarsi.

Crediamo sia arrivato il momento che i Comuni mettano dei paletti alle aperture selvagge dei supermercati nei giorni festivi e che sia giunta l’ora che le Istituzioni dimostrino di avere rispetto verso queste lavoratrici e questi lavoratori essenziali che sono da anni sottoposti ad una normativa che non tiene conto del loro diritto al riposo e ad una vita familiare.

Riteniamo pertanto che si debba bloccare da subito ogni ipotesi di apertura delle strutture della grande distribuzione per il 26 dicembre, e che sulla problematica si debba assolutamente tenere il prima possibile una seduta della Commissione lavoro (istituita nel dicembre 2019 e mai convocata) con i rappresentatati sindacali del settore che porti il Comune di Civita Castellana ad attuare una seria politica di regolamentazione contro le aperture selvagge nei giorni festivi come già hanno fatto molti altri Comuni in tutta Italia e che darebbe una boccata di ossigeno sia alla vita privata dei tanti lavoratori coinvolti sia al piccolo commercio della nostra cittadina.

Gruppo Consiliare Rifondazione Comunista – Comune di Civita Castellana Circolo E.Minio – Rifondazione Comunista Civita Castellana

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21