“Giovanni XXI. Il papa portoghese”, la presentazione del libro sabato 11 dicembre al Duomo

NewTuscia – VITERBO – Nell’ambito delle celebrazioni per il 750° anno dal primo Conclave, sabato 11 dicembre, alle ore 16.30, presso la Limonaia del Museo del Colle del Duomo di Viterbo, verrà presentato il saggio scritto dal ricercatore lusitano Armando Norte: “Giovanni XXI. Il papa portoghese”, una coedizione Tuga Edizioni ed Edizioni Archeoares.

All’evento saranno presenti lo storico medievista Armando Norte, autore del libro e ricercatore della Universidade de Lisboa; S.E.R. Mons. Lino Fumagalli, Vescovo di Viterbo; S.E. il Sig. António José Emauz de Almeida Lima, Ambasciatore del Portogallo presso la Santa Sede; Don Luigi Fabbri, Vicario Generale della Diocesi di Viterbo; Marco De Carolis, Assessore alla Cultura del Comune di Viterbo; Gianpaolo Serone, esperto medievista e responsabile di Edizioni Archeoares; Gianluca Galletti, responsabile di Tuga Edizioni e autore della traduzione del saggio.

Il volume si propone come uno studio approfondito e dettagliato su una delle personalità storiche più importanti del XIII secolo: Pedro Hispano (noto in Italia come Pietro Ispano) eletto papa nel settembre del 1276 con il nome di Giovanni XXI.

Unico pontefice portoghese della Storia della Chiesa, Pedro rappresenta una figura intrigante, protagonista della cultura del suo tempo, vittima, nel corso dei secoli, di pregiudizi storiografici che lo hanno relegato a personaggio secondario.

Il libro analizza la sua personalità nelle tre sfaccettature in cui si è storicamente manifestata: l’uomo, l’intellettuale e il pontefice. Partendo dalle sue origini, ancora oggetto di discussione, Armando Norte ne ripercorre la carriera nei ranghi della Chiesa fino all’elezione al soglio pontificio, esaminandone le azioni politiche e apostoliche, senza tralasciare la sua enorme produzione scientifica, restituendoci così la figura di un uomo, e di un papa, assoluto protagonista del suo tempo, tanto da meritarsi una menzione nel “Paradiso” di Dante.