Tutela minori, De Vito (misto): “Bibbiano, solo la punta di un iceberg”

NewTuscia – ROMA – “Chi ha parlato di esagerazione riguardo i fatti di Bibbiano, forse non ha ben compreso che ciò che si è scoperto è solo la punta di un iceberg. Sono oltre mezzo milione i bambini attenzionati dai servizi sociali, e questo si che rappresenta un’esagerazione, anche in considerazione del fatto che, dietro un bambino, ci sono 3 milioni di persone coinvolte, tra genitori e nonni che possono anche rappresentare una alternativa alle case famiglia. Chi non agisce per valutare e trovare soluzioni a queste tragedie, ha già umanamente perso”. Così Francesca De Vito consigliera del gruppo misto alla Regione Lazio.

“Sono convinta dell’importanza di non spegnere i riflettori e tenere alto il focus su questo sistema di affidi che, durante il corso del convegno organizzato il 1 dicembre scorso, ha raccolto importanti testimonianze e soprattutto richieste di aiuto. Devo ringraziare tutti i relatori, specialmente la Professoressa Vincenza Palmieri, per aver risvegliato coscienze anche in coloro che non si sono mai trovati a vivere drammi del genere – prosegue De Vito – ma che oggi concordano sulla necessità di muoversi in fretta, anche a livello politico, per monitorare un sistema che talvolta, facilitato da interessi economici, è veramente lontano dalla tutela dei minori”

E conclude:

“Sono moltissimi i genitori che dall’altra sera mi stanno inviando le loro storie portandomi davanti ad una realtà che non immaginavo tanto drammatica. Mi attiverò per aiutare in ogni modo tutte quelle famiglie che mi scrivono nella speranza di trovare uno spiraglio di luce e poter riabbracciare i propri bambini”

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21