Ail Viterbo, le stelle di Natale tornano nelle piazze della Tuscia

Dal 3 al 5 dicembre, i volontari dell’Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma saranno con i banchetti a Viterbo e nei principali comuni viterbesi
NewTuscia  VITERBO  – Le stelle di Natale dell’Ail, l’Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma, tornano a colorare di rosso la Tuscia. Da venerdì 3 a domenica 5 dicembre i volontari dell’Ail Viterbo saranno presenti nella Città dei Papi – a via Ascenzi, piazza delle Erbe, al centro commerciale Tuscia, alla chiesa del Murialdo (solo domenica) e alla basilica Quercia (solo domenica) – e di molti altri comuni viterbesi per offrire una piantina natalizia a chi verserà un contributo minimo associativo di 12 euro. Quest’anno, inoltre, la buona stella dell’Ail raddoppia con i Sogni di cioccolato: con una donazione ulteriore di 12 euro ci si potrà regalare una stella di cioccolato da 350 grammi con nocciole IGP del Piemonte e fare ancora di più per i pazienti e le loro famiglie.
“Un piccolo grande gesto di solidarietà che può salvare una vita – sottolinea l’Ail Viterbo –. Le donazioni sono l’unico mezzo per finanziare la ricerca scientifica e le attività che portiamo avanti sul nostro territorio a sostegno dei malati e delle loro famiglie . Era il 1989 quando, grazie all’intuizione della presidente dell’Ail di Reggio Calabria, furono vendute le prime piante per acquistare dei macchinari necessari all’ematologia locale. L’iniziativa, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è giunta quest’anno alla sua 33esima edizione.
I fondi raccolti saranno devoluti per finanziare la ricerca sulle leucemie, i linfomi, il mieloma e le altre malattie del sangue; potenziare i servizi territoriali di assistenza domiciliare ai pazienti e le attività di supporto psicologico ai malati con volontari qualificati; sostenere il reparto di ematologia dell’ospedale di Viterbo. I banchetti dell’Ail saranno allestiti ad Acquapendente, a Bagnoregio, Barbarano Romano, Bassano Romano, Blera, Bomarzo, Calcata, Canepina, Capranica, Carbognano, Celleno, Civita Castellana, Civitella d’Agliano, Fabrica di Roma, Farnese, Gallese, Grotte di Castro, Grotte Santo Stefano, Latera, Marta, Montalto di Castro, Monte Romano, Montefiascone, Nepi, Oriolo Romano, Orte, Pescia Romana, Ronciglione, Sipicciano, Soriano nel Cimino, Tarquinia, Valentano, Vasanello, Vetralla e Vetriolo.