NewTuscia – di Stefano Stefanini – VITERBO – La costituzione del “Comitato bilaterale strategico”, inaugura nuove relazioni industriali di cogestione in Autostrade per l’Italia, nellaprospettiva del passaggio del controllo dal gruppo Benetton Atlantia a Cassa Depositi e Prestiti.

Novità per le assunzioni  di tanti giovani e una maggiore partecipazione dei lavoratori alla gestione dell’impresa.

Roma, 26 novembre 2021 – NewTuscia – Lo scorso 23 novembre tra le Organizzazioni Sindacali di settore, rappresentate dai rispettivi Segretari Generali, e i vertici del Gruppo ASPI, rappresentati in primis dallAmministratore Delegato, è stata siglata unimportante e innovativa intesa riguardante la costituzione del comitato bilaterale strategico.

“Ripartenza e rilancio di una nuova mobilità, ma solo in sicurezza, per cittadini ed operatori del settore”, è stato e continua ad essere lo  slogan delle rappresentanze dei lavoratori impegnati nella delicata trattativa, in  un tempo di grandi trasformazioni del settore dei trasporti in particolare del settore autostradale.  Ricordo personalmente nel periodo del controllo subAutostrade  dell’ IRI Istituto per la  Riconversione Industriale un Protocollo “IRI Sindacati “

Va ricordato che lungo il nastro autostradale Milano Roma Napoli, la storica Autostrada del Sole, in particolare nelle nelle stazioni prossime alla Capitale, di Magliano Sabina,  Orte, Attigliano, Orvieto sino a Fabri, sono tornati a  transitare giornalmente migliaia di veicoli commerciali e privati, come indicatore della ripresa dell’economia dopo la grave crisi epidemica, ancora non definitivamente sconfitta.

Il neocostituito comitato paritetico azienda-sindacati rappresenta un momento alto di confronto e di condivisione, tra le parti, dei processi di trasformazione e di crescita del Gruppo e che, per la prima volta nel settore, vede il coinvolgimento attivo delle Organizzazioni Sindacali nelle scelte strategiche aziendali.

Il comitato, che si riunirà con frequenza almeno semestrale o su richiesta di una delle parti, avrà il compito di analizzare il mutevole contesto in cui operano le aziende del Gruppo Autostrade, di valutare il piano di investimenti e i processi di trasformazione, con particolare attenzione alle ricadute sul fattore lavoro, in termini di livelli occupazionali e di qualità del lavoro.

Gli obiettivi dichiarati sono, da un lato sostenere il processo di modernizzazione del paese in cui è impegnato il Gruppo, in termini di infrastrutture, di digitalizzazione, di mobilità sostenibile e integrata, soprattutto in questa fase di forte crescita legata anche alla mole di risorse rese disponibili dal PNRR, di elevare gli standard di sicurezza e di servizio allutenza, dallaltro favorire lo sviluppo occupazionale, anche nellottica di innescare il ricambio generazionale e valorizzare ilfattore lavoro, incrementando ulteriormente anche i livelli di sicurezza.

Come specificato nel comunicato diramato dalle Organizzazioni Sindacali e nei comunicato stampa dell’Azienda, nello  specifico, il Comitato tratterà i seguenti temi:

• obiettivi strategici del Gruppo Autostrade per l’Italia, anche conseguenti ai nuovi intenti derivanti dal Piano di Trasformazione volti ad acquisire un rinnovato posizionamento sui mercati di riferimento, anche in funzione dei possibili sviluppi occupazionali;

• le prospettive produttive e le conseguenti previsioni di investimenti, nonché i relativi aggiornamenti dei progetti in corso con le eventuali implicazioni su occupazione, condizioni di lavoro e sicurezza dei lavoratori;

• programmi di riassetto societario ed organizzativo del Gruppo che possano avere ricadute sullorganizzazione delle attività produttive, sulla forza lavoro e sulle professionalità;

• obiettivi e piani finanziari del Gruppo, anche tesi alla valorizzazione patrimoniale degli asset;

• iniziative condivise tra le Parti volte a promuovere progetti, investimenti ed obiettivi strategici che possano avere rilevanza nazionale ed impatti significativi nel settore;

• sicurezza stradale e qualità del servizio al cliente, con particolare riferimento a tutte le nuove iniziative messe in atto dal Gruppo in ordine alla sostenibilità ambientale ed alla elettrificazione della rete autostradale;

• analisi del settore autostradale, anche in relazione alle dinamiche ed agli sviluppi delle altre modalità di trasporto.

 

(*) vice-segretario vicario Rappresentanza Sindacale Aziendale Direzione Generale Autostrade per l’Italia S.p.A.  Roma – Sindacato Lavoratori  Autostrade/CISAL .