Oltre il 25 Novembre, uno sguardo differenziato alle esigenze delle nostre concittadine

NewTuscia – VETRALLA – Riceviamo e pubblichiamo.

Violenza di genere, fisica, verbale, psicologica, economica, questi i temi che animano la riflessione di 2030 Vetralla oltre la giornata di oggi; una giornata, quella del 25 novembre, per noi fondamentale, ma che da sola non può bastare a sostituire quel ruolo di genere imposto dalla cultura patriarcale che ciascuno di noi ha introiettato, donne e persone queer comprese, con una più sana consapevolezza emotiva e comportamentale.

L’azione politica e sociale che vorremmo apportare nella nostra comunità è proprio quella di introdurre uno sguardo differenziato e più reale delle esigenze dellə nostrə concittadinə. I casi di cronaca che si susseguono, tra cui la triste scomparsa del piccolo Matias che ci ha scossi profondamente, non danno adito ad altre interpretazioni possibili. C’è bisogno di un cambiamento nelle relazioni umane, nelle coppie, nelle famiglie, ed in tutta la comunità attraverso la diffusione della cultura dell’ascolto della tolleranza e del supporto nei casi difficili.

2030 Vetralla